Rss

  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • google

TestadiAlkol

Aiuto ci vedo doppio!

Questa è la tipica frase di chi ha decisamente alzato il gomito… con gli occhiali per simulare il tasso alcolico hai la possibilità di provare come si altera la tua percezione quando hai bevuto, senza doverti ubriacare.
E’ uno strumento importante usato già a scopo didattico in Francia, Spagna e USA.

Indossandoli si percepisce in maniera realistica come si vede con un tasso di alcohol nel sangue   fra 0,80 e 1,2  (indicativo perché varia da persona a persona).

“Molto dissuasivo perché vi assicuro – afferma Matteo Lucherini presidente di Contatti – che la sensazione è tutt’altro che piacevole, sembra di essere in balìa delle onde.”

Generazioni Contatti ha acquistato alcune paia di questi occhiali e domenica sera li ha presentati in tv durante la trasmissione Forza Viola su RTV 38.

“Il nostro obiettivo – continua Matteo – è farli provare ai ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Firenze nei prossimi incontri che organizzeremo per parlare di sicurezza stradale e abuso di alcohol. Sempre mantenendo lo spirito positivo e divertente che contraddistingue tutte le iniziative sul territorio organizzate dall’Associazione”.

Per dettagli tecnici: consulta il link www.alcovista.com

scarica l’articolo sugli occhiali che simulano il tasso alcoholico

se ti interessa approfondire:

Leggi l’articolo di “Repubblica.it” sugli occhiali che simulano lo stato di ebrezza oppure clicca qua.

leggi l’articolo su presente suFirenze Today, oppure clicca a questo link.

guarda il video realizzato delle prove di simulazione

L’alcol? Roba da poppanti!

Ovviamente la mia è una provocazione, l’alcol comunque spesso è un rifugio per dimenticare (momentaneamente) i propri problemi, un succedaneo dei metodi infantili di risolvere le frustrazioni: semplicemente ignorandole. Anche l’artista Anna Utopia Giordano per sensibilizzare contro l’abuso d’alcool ha creato le POP bottles: bottiglie di alcolici formato biberon: famose bottiglie cult trasformate in biberon con nomi che richiamano i giochi dell’infanzia. Un unico monito: l’alcol non è un gioco, fate attenzione a cosa bevono i vostri figli! Speriamo che non sia un’”Utopia !”

Articolo dell’artista Anna Utopia Giordano

Nessun intento commerciale nel progetto di Anna Utopia Giordano, l’artista italiana che con il progetto POPbottles ha provocatoriamente camuffato le celebri bottiglie di alcolici in biberon, sostituendo i nomi delle etichette con altrettanti nomi provenienti dal mondo dell’infanzia: così Absolute vodka diventa Barbie, come Martini lascia il posto a Marvel e Jack Daniel’s a Fisher Price, ma solo per citarne alcuni.

Oltre a voler richiamare l’attenzione dei genitori, invitandoli a non abbandonare i propri figli tra giocattoli e videogames, obiettivo della serie è quello di sensibilizzare contro l’abuso di alcool da parte dei giovanissimi e delle donne in gravidanza.

Strong ma efficace, non trovate? … giudicate voi

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

2000 contatti raggiunti…e sorpassati per TESTADIALKOL su Facebook

2000 contatti raggiunti…e sorpassati per TESTADIALKOL su Facebook

Siamo arrivati a quota 2.000 contatti siamo felici di avere avuto, con le nostre provocazioni nella bacheca della pagina TESTADIALKOL, un canale diretto con tutti voi per aggiornarvi su cosa facciamo e cosa faremo! il nostro obiettivo e’ quello di usare il social network sempre di piu’ perche’ lo strumento si presta a scambiare in tempo reale le nostre e le vostre sensazioni sui fatti di cronaca….cosi da muoverci in maniera virale sulla notizia del giorno e fare il giusto BACCANO attorno al grave problema dell’abuso di sostanze da parte di giovani e adulti.

Se ancora tu non hai detto “mi piace” sulla nostra pagina ufficiale, fallo subito !!!

Natalino Balasso TestadiAlkol…uno di noi!

Attore e scrittore autodidatta e versatile, Natalino Balasso inizia ad esibirsi nei club e nei piccoli teatri dell’Emilia Romagna con spettacoli comici surreali dallo stile vagamente futurista alla fine degli anni 80.
Qui sotto c’ è il link che ha fatto innamorare le testedialkol: il brano girato da Natalino con la sua faccia irriverente, provocatoria, delirante e soprattutto lontano dal buonismo che non serve per scuotere gli animi sul tema durissimo delle morti da alcool e guida in stato di ebrezza!

 

 

 

 

guarda il video qua sotto

Il nostro motto rassomiglia molto a quello di Natalino: NON FAR LA TESTADIALKOL…DIVERTITI PIU’ DI TESTA, AMICI, AMORE, MUSICA E SESSO….! Divertimento consapevole per un futuro senza estreme proibizioni e senza puntare per forza il dito contro qualcuno qualcosa…. siamo noi i colpevoli di tutto cio’! Siamo noi che dobbiamo darci una mossa e far terra bruciata attorno alla ciucca patologica che ossessiona molti, dal lunedi alla domenica, isole comprese!
NATALINO UNO DI NOI, grazie da tutto lo staff delle testinedialkol

Qua sotto una caricatura di Natalino fatta dal nostro caricaturista Mario Perrotta

Natalino Balasso