Rss

  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • google

TestadiAlkol

TestediAlkol all’Università La Sapienza di Roma: una giornata dedicata all’arte di comunicare

Siamo stati invitati all’università “La Sapienza” di Roma come esempio di comunicazione sociale per parlare del problema dell’alcol e del bere responsabile. Nel dipartimento di Scienze della  Comunicazione abbiamo raccontato le nostre campagne. Rocco Siffredi e Massimo Ceccherini sono intervenuti in qualità di testimonial. Un grande evento fuori dai nostri “usuali” confini per… allargare gli orizzonti!

Nella pagina video, interviste, spezzoni della giornata e servizi dedicati.

servizio fatto da una televisione locale romana per l’iniziativa delle TestediAlkol e l’associazione Generazioni Contatti che ha coinvolto alcuni dei nostri testimonial.

Massimo Ceccherini interviene durante il dibattito alla Sapienza di Roma

Video completo della giornata

articoli correlati

Sevizio del TG38 Toscana dell’iniziativa fatta all’università “La Sapienza” di Roma

Articolo de “La Nazione” sulla giornata degli studenti fiorentini a Roma, e volantino per promuovere la manifestazione 

articolo la nazione - gli studenti a la Sapienza
manifesto delle giornata degli studenti all Sapienza di Roma

Rocco Siffredi con Massimo Ceccherini

rocco

 pieghievole della giornata col programma degli interventi

manifesto delle giornata degli studenti all Sapienza di Roma

manifesto delle giornata degli studenti all Sapienza di Roma

manifesto delle giornata degli studenti all Sapienza di Roma

manifesto delle giornata degli studenti all Sapienza di Roma

interventi della giornata

i due interventi più significativi della giornata all’università di Roma, fatti rispettivbamente dal prof. Mario Morcellini e da Matteo Lucherini

CONVEGNO BEVI CON LA TESTA

UNIROMA dipartimento comunicazione – 14 ottobre 2011 – centro congressi – via salaria 113

Responsabilità della comunicazione e progettazione di prodotti/video per il bere consapevole

Incontro pubblico promosso dal Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale de LA SAPIENZA di Roma e dall’Associazione Onlus GENERAZIONI CONTATTI di Firenze

Intervento di apertura di Matteo Lucherini

( Presidente ASSOCIAZIONE GENERAZIONI CONTATTI “giovani e adulti comunicano” )

SONO MATTEO LUCHERINI PRESIDENTE ASSOCIAZIONE GENERAZIONI CONTATTI RINGRAZIO ANCHE A NOME DEGLI OLTRE 900 STUDENTI DELLE SCUOLE MEDIE SUPERIORI DI FIRENZE, IL DIPARTIMENTO COMUNICAZIONE E RICERCA SOCIALE ED IL PROFESSOR MORCELLINI, RINGRAZIO IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI FIREN DOTT. EUGENIO GIANI IN RAPPRESENTANZA DELLA NOSTRA CITTA CHE HA VISTO NASCERE IL PROGETTO BEVI CON LA TESTA A FINE 2008, RINGRAZIO TUTTI I PRESENTI PER AVER ADERITO A QUESTA GIORNATA DI APPROFONDIMENTO SUL TEMA DELLA RESPONSABILITA’ NELLA COMUNICAZIONE DEL BERE CONSAPEVOLE.

La nostra associazione si chiama GENERAZIONI CONTATTI GIOVANI E ADULTI COMUNICANO sottotitolo scelto dai ragazzi: PERCHE’ IL DESERTO AVANZA Ovvero iniziative ed eventi a favore dell’ascolto fra generazioni

Un associazione nata per caso dalla voglia di cambiare qualcosa nel panorama DI COLORO che trattano il tema del dialogo fra giovani e adulti. Individuare il progetto da cui iniziare è stato giocoforza dettato dalle cronache locali che vedono semprepiu’ morti da incidenti stradali a seguito di abuso di sostanze siano esse alcol che altro. E quindi fare dell’associazione uno snodo di idee ed energie che arrivino in primis dagli studenti ma anche dagli adulti è venuto da se !

Oggi siamo un gruppo nutrito di adulti, sia genitori che no, e oltre 900 studenti di vari licei del comprensorio fiorentino.
Il passaparola anche tramite la rete permette ogni giorno di organizzare nuove idee da portare avanti insieme soprattutto comunicando tramite email, skype e telefono.

Ognuno è molto preso dalle proprie attività ma si riesce a ottenere i contatti giornalieri usando la tecnologia… come fossimo insieme in una stanza riuniti. Durante le iniziative in piazza poi si approfondiscono le conoscenze personalmente e si aggiungono nuovi contatti portati dall’entusiasmo di chi gia partecipa. Ognuno finora ha portato quello che poteva…. dal tipografo al gestore del locale, dall’avvocato all’amico commerciante all’informatico ognuno ha attinto la propria forza da quello che meglio sa fare…!

Il tema dell’abuso di alcool alla guida è senz’altro un tema scomodo da affrontare perche’ scatena in ognuno la paura di essere al centro di episodi che lo riguardino o riguardino un suo familiare. Si tende quasi sempre a voltarsi dall’altra parte quando le associazioni che commemorano una persona deceduta per incidente stradale parlano di strade pericolose, istituzioni assenti, controlli scarsi oppure gestori scorretti che offrono alcool anche al di fuori delle regole.

La paura che si percepisce da parte di tutti è molta. Una sorta di roulette russa che puo’ colpirti anche in pieno giorno mentre attraversi la strada per il caffe’. La paura si manifesta in molti modi…come l’altro giorno mi sento telefonare da un amico che mi dice di cancellarlo dalla mailing list dell’associazione perche’: “Matteo sono astemio!” Si tende quindi a rimuovere il problema o, se ne parliamo, lo liquidiamo con la scusa che i figli non bevono, la sera escono sottocasa oppure che non si esce proprio dopocena… o che appunto come dicevo prima “si è astemi”.

L’associazione ha avuto anch’essa una partenza sbagliata. Nelle scuole a parlare di sicurezza e di buone intenzioni magari attraverso discorsi pesanti con immagini pesanti. Il solito cicchetto degli adulti ai giovani sul non bere o allacciarsi il casco.Proprio noi adulti che magari al ristorante fuori porta dopo aver bevuto troppo vinrosso non osiamo passare le chiavi dell’ammiraglia alla moglie davanti a tutti gli amici per paura di essere considerati come quelli che non reggono neanche una bottiglia di chianti!

Infatti a Firenze e dintorni gli ultimi tre ragazzi morti in strada per abuso di alcool son stati uccisi da dei “diversamente giovani”, signori di mezza età pieni come una botte di alcool e magari qualcos’altro. Ci siamo allora riproposti agli studenti dicendo esattamente queste parole magiche: “- cosa fareste voi giovani per risolvere un problema in escalation vertiginosa, sia al nord che al sud, isole comprese?”

La risposta è stata magica ed immediata, ambiziosissima ma senza fraintendimenti generazionali…cambiamo tutti abitudini !

Piu’ precisamente adattiamo la nostra quotidianeita’ alle nuove abitudini della globalizzazione che hanno portato comportamenti poco conosciuti da noi…come farsi un amerikano alle 11 del mattino anziche un gingerino o una spuma!
Oppure bere molta birra anche al di fuori di una pizzeria dove prima la birra sembrava l’unica bevanda abbinabile alla pizza!!

E QUINDI: Beviamo pure, arriviamo noi giovani anche agli eccessi propri dell’età e della ricerca di esperienze sconosciute… ma ricordiamo a tutti, a noi in primis, che se vogliamo tornare a divertirsi la sera dopo sarà necessario rendersi consapevoli la sera prima di non oltrepassare certi limiti:

- Non parliamo di vittime ed innocenti…siamo tutti sullo stesso piano perché se è vero che ci vogliono piu’ controlli ci vuole anche piu’ rispetto delle leggi

- E se qualcuno esce dal seminato non va ignorato o evitato…. ma aiutato a capire che UBRIACARSI VA BENE MA FARLO SISTEMATICAMENTE E RICERCARE LO SBALLO PER ESSER PIU’ FIGHI…NON FA CHE ALLONTANARCI DAGLI ALTRI, DALLE ESPERIENZE BELLE COME LA CONOSCENZA DI NUOVE PERSONE E, ALLA LUNGA MINA IL PROPRIO CORPO FINO ALLA MORTE PREMATURA.

Quindi non proibizioni o dito puntato contro qualcosa o qualcuno ma autodeterminazione di molti per arrivare a far terra bruciata attorno a determinati comportamenti!

CERCARE LO SBALLO = NON ESSER FIGO!
Infatti non andiamo fuori da certi luoghi dove lo sballo è il fulcro della serata… come in alcune discoteche dove le nostre idee sortirebbero effetti contrari come esser bersagliati da bottiglie vuote o addirittura menati. L’idea nata dall’incontro fra giovani e adulti nella associazione generazioni contatti è quella di fare cultura sul tema nei luoghi di incontro come pub, locali notturni, palestre, sagre, circoli…portando le persone che non ci ascolterebbero mai se organizzassimo un brindisi analcolico sul bere consapevole ad una nostra serata come accaduto lo scorso marzo.

In piena movida fiorentina, in locale molto alla moda, abbiamo offerto un drink alcolico a bassa gradazione e portato in piazza una band di strada e artisti comici

In tal modo abbiamo messo in bocca anche a chi non lo farebbe un etilometro monouso e abbiamo con gaetano gennai (artista-presentatore nostro testimonial della primissima ora) inventato un siparietto per far si che si leggessero i risultati sul tampone salivare dello stesso.

Eventi e iniziative sul web come la interessantissima carrellata di video e interviste realizzate dai ragazzi sul CANALE YOUTUBE DI GENERAZIONI CONTATTI con spot e video in varie location dal motor show di bologna alla festa della polizia di firenze passando per la serata rock nel locale alla moda oppure intervistando chiunque all’uscita dalla scuola!

L’associazione punta molto sulla diffusione, come pretesto per parlare della cosa, ma anche come prevenzione diretta degli etilometri monouso salivari. Semplici e intuitivi, senza complicate manovre che in una pizzeria od al pub renderebbero inutile la loro diffusione….danno un risultato indicativo se si puo’ guidare oppure non e’ il caso di farlo.
ridendo e scherzando al tavolo della pizzeria con gli amici, far si che il gesto dell’etilometro diventi un gesto non deriso ma accettato da tutti!

Per far questo son stati acquistati fin qui oltre 20.000 etiltest che poi son stati personalizzati dai ragazzi come fossero le figurine della Panini. Disegni divertenti e leggeri, oppure disegni piu’ impegnativi oppure ancora sociali con temi fra i piu svariati trattati…dall’ecologia alle energie alternative. Insomma etilometri da guardare oltre che da usare, sia per giovani che per adulti, per comunicare quello che i ragazzi hanno voglia di comunicare in quel momento!

Ecco! Un’altra grande peculiarità della associazione che non avendo padri o padrini ed essendo in totale autofinanziametno puo’ muoversi in tempo reale attraverso i fatti che la cronaca evoca nella mente di tutti! Senza attendere strategie complesse da vagliare o far decidere ad altri! Qeust’estate abbiamo ad esempio colto sull’immediatezza del momento l’idea di realizzare un diario scolastico definito il diario delle testedialkol !

Pensato e fatto! In un mese e mezzo anche con l’agosto di mezzo…un miracolo da 4000 pezzi stampati dalla giunti progetti scolastici che crede fin dal nascere alla potenza della nostra associazione in termini di energia e voglia di esserci!

Discorso a parte merita un attimo la nascita di TESTADIALKOL, una provocazione che ottiene il maggior ascolto possibile da parte di tutti…perche’ dando della testadialkol a chiunque la domanda su cosa vuol dire e perche’ proprio noi parliamo in questi termini nasce spontanea a tutti proprio tutti!

NON FAR LA TESTADIALKOL…DIVERTITI CON LA TESTA!
oppure

SE FAI LA TESTADIALKOL…USA POI L’ETILOMETRO PRIMA E FATTI ACCOMPAGNARE A CASA!
La provocazione è quindi il conseguente ascolto ci hanno permesso di mettere un etilometro in bocca a tutti….famosi e non. Inoltre a far parlare di noi su alcune radio nazionali nelle ore di punta con il gruppo delle testedialkol fiorentine che parlano di divertirsi piu di testa che di alcool.

E tutta la conseguenza delle motivazioni che ne scaturiscono:
- Se fai la testadialkol non fai l’amore,
- Se fai la testadialkol le ragazze girano larga perche ti puzza l’alito,
- Se fai la testadialkol gli amici si allontananto,

TESTADIALKOL produce in questi giorni una linea di abbigliamento con il teskio che ha la modificazione genetica del cranio con osso a forma di tappo di spumante. Inoltre TESTADIALKOL sta registrando un brano rap realizzato dai ragazzi e cantato dagli stessi per avere un motivo musicale da ricordare che faccia breccia nelle radio sotto natale!

Cosa facciamo oggi qui?
RACCOGLIAMO I FRUTTI DI UN LAVORO INCREDIBILE PERCHE’ ANCHE A NOI PIACCIONO I COMPLIMENTI CHE SONO LA BENZINA PER ANDARE AVANTI…Ma soprattutto siamo qui per cercare con voi nuove strade di comunicazione e non disperdere la fantasia e l’energia degli studenti del progetto!

NON SIAMO UOMINI DI COMUNICAZIONE ED ABBIAMO OGGI NECESSITA’ DI ESSERE QUI NEL TEMPIO DELLA COMUNICAZIONE ITALIANA PER AVERE DA VOI GLI STRUMENTI GIUSTI E NON DISPERDERSI IN MILLE RIVOLI CHE PORTEREBBERO IL PROGETTO A MORIRE PRESTO.ì

Ora serve indicazioni precise per una strategia che non snaturi L’energia che i ragazzi apportano al progetto ma che aiuti la visibilita’ dello stesso anche al di fuori dei confini toscani! Oggi gli studenti fiorentini chiedono questo, soprattutto nell’ atelier pomeridiano su comunicazione e nell’atelier “in talk”…

Farci tutti un’idea piu’ compiuta di come incanalare tutta questa fantasia ed energia in maniera da farne una punta di diamante per tutta italia…coinvolgendo anche gli studenti romani FORSE UN PENSIERO AMBIZIOSO? FORSE.

MA IO CI CREDO MOLTO E IN TRE ANNI GLI STUDENTI FIORENTINI HANNO CONVINTO NON SOLTANTO ME!“

Matteo Lucherini

Intervento del Prof. Mario Morcellini (Preside Dipartimento)

“Io sono qui, sono il direttore del dipartimento ospitante, che ha sostenuto soprattutto con il lavoro duro di chi ha collaborato, e ringrazio in particolare Francesca Belotti e Daniela Cinque, ma tutto il nostro gruppo ha dato una mano solida; ovviamene non ringrazio Matteo Lucherini, perché lui è insieme a me l’organizzatore di questa vicenda, quindi sarebbe superfluo scambiarci i convenevoli. Ci siamo conosciuti ospiti del Ministero della Gioventù, che è rappresentato qui accanto, con età adeguata, gioventù e quindi è più giovane di noi. Da quel momento devo dire che mi pare di non aver bucato nessuno degli appuntamenti che mi sono stati inflitti, e voi capite che il verbo fa capire che ce ne sono stati tanti, e speriamo anche di fare anche qualche altro passo successivo.

Adesso vi dico in pochissime battute – avete visto che nel programma del convegno non avevamo messo quella parte che in genere è convenzionale che nei convegni istituzionali, e purtroppo quindi anche in quelli accademici, preceda sempre l’avvio dei lavori, e cioè i cosiddetti saluti. L’abbiamo omesso per darvi un quarto d’ora accademico di ritardo, perché in genere i giovani cercano di non venire in quella fase; quindi noi a tradimento ve lo infliggiamo senza averlo scritto!

Dopo di me vi porterà il saluto la delegata alle Pari Opportunità, ma in questo caso è una studiosa del fenomeno, la professoressa Ferrari Occhionero; e la rappresentante del dipartimento della gioventù.

Ringrazio ovviamente tutti gli ospiti, ma soprattutto ringrazio soprattutto i giovani, gli studenti, gli studenti del Caetani, a cui siamo legati da un patto ormai scellerato, del resto Gelasio Castani evoca scelleratezze, non vi dimenticate che un Caetani è stato un fondatore della Sapienza; il professor Pettarin che li ha guidati, speriamo anche che possa intervenire più tardi, abbiamo collaborazioni di diverso genere con quella scuola, siamo contenti del rapporto che si è instaurato con loro.

Due o tre righe di presentazione, non tanto del programma, che si presenta da solo, è chiaro, ci sono tutti i rappresentanti delle istituzioni che devono avere vocalità e ovviamente anche qualcosa di più della vocalità, cioè intervento sulla questione drammatica della recrudescenza delle cifre dell’alcool nella condizione giovanile; drammatica, quindi se è drammatica noi non possiamo fare finta di niente, cioè se la definiamo con toni allarmistici come ad esempio la televisione italiana ama fare, ci deve essere qualcosa di più della semplice dichiarazione dello stato di crisi, cioè bisogna andare in due direzioni: cercare di capire di più, e per capire di più bisogna uscire da un’ottica adultocentrica, troppo a lungo abbiamo pensato che si potessero capire i dolori e le crisi della condizione giovanile, l’eccesso di cellulare, di cui sta dando prova Matteo (squilla il cellulare del presidente di contatti!) è uno di quei sintomi!

Secondo elemento fondamentale, che bisogna assolutamente mettere al centro di questa riflessione – quindi il primo è capire, perché se non si capisce non si può assolutamente intervenire, ricordatevi la fantastica lezione einaudiana, per governare occorre anzitutto capire la società, un grande riconoscimento del valore della scienza, della università; secondo elemento non basta capire, perché anche quello può essere un rifugio per belle menti, che si accontentano di dare rapide spiegazioni e decontestualizzano il fenomeno, poi quando gli tocca di persona, il fenomeno diventa più lancinante, quindi noi sappiamo che capire non basta Se capire deve essere un’attività eticamente responsabile, significa che deve essere consequenziale rispetto ai comportamenti, cioè noi oggi parleremo di passi successivi, che cosa si può fare dopo aver tematizzato, riflettuto, quindi tentato di capire il fenomeno.

Non vi dimenticate sempre questo drammatico indicatore semplice, poi Liuccia indicherà meglio questi dati, che l’alcool è la prima causa di morte tra i giovani, mentre è solo la quarta o quinta per gli adulti, quindi significa che c’è una doppia emergenza, una nazionale e una generazionale; e se è un’emergenza relativa ai giovani, l’università non può far finta che sia un tema di ricerca e basta, no, è un tema di ricerca che tocca la parte più pregiata, la parte maggioritaria del proprio appello, cioè siamo – intanto entra in aula il professor Barbano, o il giornalista, ma io qui preferisco il professore – se riguarda i giovani, ripeto, è decisivo che l’università dia un segnale.

Devo dire, e Marisa Ferrari lo sa, e lo sa certamente anche la rappresentante del Ministero della Gioventù, o dipartimento della gioventù, che la Sapienza ha fatto molto in questi anni, soprattutto quando d’estate i tempi ancora consentivano quelle cose che si chiamavano “Estate alla Sapienza”, adesso purtroppo c’è solo autunno alla Sapienza!

E anche inverno, aggiunge la delegata alle pari opportunità; ogni anno che abbiamo fatto eventi culturali, c’è sempre stata almeno una giornata dedicata all’alcool, ogni anno in questo dipartimento, facoltà, forse più di una volta all’anno abbiamo fatto, promosso ricerca, adesso Liuccia, ripeto, lo racconterà con maggiore dottrina e compiutezza; ma non abbiamo mai considerato secondario questo tema, questo mi sento di dirlo, perché quando noi diciamo che ovviamente c’è bisogno di capire, c’è bisogno di fare atti successivi, significa che vale anche per noi, e non vale solo per la politica, come siamo abituati a pensare.

Proprio perché vale per noi, abbiamo dato un imprinting a questo incontro di oggi, incontro pubblico l’abbiamo chiamato, quindi è un po’ seminario, ma anche un po’ socializzazione culturale, l’idea è quella di spiegare il fatto che gli studenti di comunicazione sono una parte di questa generazione chiamata, vocata particolarmente alla produzione culturale comunicativa, sono bravissimi, sembrano bravissimi, tra sembrano e sono, perché in alcuni casi c’è anche un po’ di narcisismo, ma noi vediamo per esempio nelle prove di laurea, nel modo in cui a volte gestiscono gli studi – sappiate che da noi si possono fare gli esami anche testimoniando la conoscenza degli esami attraverso video, attraverso produzioni culturali, e non vi nascondo che è molto più faticoso fare esami con i video, perché significa non solo che devi subirti il video, ma anche vedere se il video testimonia le conoscenze culturali, quindi non è all’acqua di rose.

Se sono così bravi nelle produzioni culturali, noi dobbiamo anche sfidarli sui temi del marketing sociale, come lo chiamiamo un po’ accademicamente noi, cioè di utilizzare queste leve della modernità, e il marketing si è rivelato uno strumento rilevante di conoscenza dei comportamenti, di produzione di strumenti adeguati ai linguaggi e alle culture giovanili; e non a caso il marketing è una delle discipline fondanti di questo corso di studi, e quindi noi vorremmo piegare la capacità, l’abilità di produzione culturale dei giovani anche su questo tema.

Non è la prima volta che succede, non abbiamo scoperto l’America, l’America già c’è, basta soltanto che venga dissodato, quindi noi vedete dal titolo vogliamo ispirare questa giornata intitolata “Bevi con la testa”, secondo uno slogan che è anche caro al gruppo che ci ha stimolato a fare questa collaborazione, con cui abbiamo ormai una collaborazione di un paio di anni, bevi con la testa, quindi guardate quanta razionalità c’è in questo imperativo; ma il sottotitolo è: “Responsabilità della comunicazione e progettazione di prodotti/video per il bere consapevole”.

Non vi sfugga la prima parte, responsabilità della comunicazione: noi su questo tema – qualcuno dei presenti lo sa – stiamo lavorando più duramente che in passato, mi sembra che gli studi di comunicazione nei decenni scorsi hanno troppo subito la bellezza della comunicazione, non circoscrivendo gli aspetti critici, che cominciano ad essere chiaramente visibili e drammatici nella società e nella cultura italiana, nella sottocultura, in alcuni aspetti di populismo, ma anche in alcuni aspetti di quella che gli americani chiamano la public ignorance, cioè la promessa della comunicazione che tutti avrebbero saputo di più, si sarebbero allargati i saperi della gente, non possiamo dire di vedere solo queste prove nella società italiana, anche se ovviamente alcuni soggetti hanno fatto della comunicazione l’argomento della loro vita.

Quindi responsabilità significa anche circoscrivere con precisione i danni della comunicazione, “res pond” significa il peso delle cose, non vi sfugga mai l’origine latina – visto che abbiamo citato il Caetani – res pond significa il peso delle cose, e non ci sfugge che la responsabilità significa passare appunto alla progettazione di prodotti o di idee per comunicare diversamente, più efficacemente a una gioventù che sembra prontissima a messaggi di qualità e a nuovi contenuti. Non so quanta possibilità di reintervenire a questo dibattito, se farò un intervento in cosa per dire quanti segni della condizione giovanile, letti dal punto di vista di un docente di comunicazione, sono straordinariamente positivi, e quindi non parlano solo il linguaggio del declino che sembra così caro ai media e alla sensibilità dei moderni.

Ci sono leve su cui noi sappiamo di poter premere, su cui far volta, per potere modificare, convertire i comportamenti, perché noi siamo qui per dire che ovviamente desideriamo una modificazione dei comportamenti, senza pedagogismo, ma con la persuasione, con l’esempio, con la forza della comunicazione. Questo è l’impegno che dichiariamo per questo seminario, per questo dichiaro aperto questo incontro di studi, e incontro anche di produzione “.

prof. Mario Morcellini

tel. 0649918404/9
e-mail: mario.morcellini@uniroma1.it

dal 2005 preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione dove insegna Sociologia della comunicazione. Dal 2002 è Presidente della Conferenza Nazionale dei Presidi di Scienze della Comunicazione; dal 2003 Portavoce nazionale dell’Interconferenza dei Presidi (Coordinamento Nazionale dei Presidi di Facoltà) e membro del CUN-Consiglio Universitario Nazionale. Attualmente è membro ordinario del Consiglio Superiore delle Comunicazioni, dopo aver fatto parte della Commissione ministeriale per le frequenze TV, del Comitato minori all’Autorità delle Comunicazioni.

 

E’ stato Direttore di ricerca e consulente per il Ministero dell’Università e della Ricerca, il CNR, la Rai, l’Ordine dei Giornalisti, la Federazione della Stampa, la Regione Lazio, la Provincia e il Comune di Roma. Gran parte del suo impegno istituzionale è stata dedicata alla nascita e al consolidamento accademico dell’area disciplinare delle Scienze della comunicazione.

I suoi temi di studio e di ricerca di riflessione si sono incentrati sui percorsi dell’educazione nell’età dei media, entro una prospettiva tesa a indagare serenamente l’influenza dei media sulla modernizzazione dell’industria culturale e televisiva italiana e sul giornalismo.

Tra le principali pubblicazioni: Contro il declino dell’università. Appunti e idee per una comunità che cambia, con Valentina Martino (Milano, Il Sole 24 ore, 2005); La tv fa bene ai bambini. Roma, (Meltemi, 1999); ha curato: Il Mediaevo italiano. Industria culturale, tv e tecnologie tra XX e XXI secolo ( Roma, Carocci, 2005); Multigiornalismi ( Milano, Guerini, 2001). Ha inoltre firmato un’opera (testo + DVD) in onore di Giovanni Paolo II dal titolo Il Papa dei gesti. Segni e parole di una enciclica mai scritta (Torino, ERI, 2003).

13* INGORGO SONORO: le testedialkol ci saranno con alcoltest e magliette

Sabato 6 luglio 2013 a San Piero a Sieve l’incredibile notte di musica INGORGOSONORO giunto alla tredicesima edizione. Dj e gruppi spalmati in 500 metri di centro storico del bel borgo di San Piero a Sieve (Firenze) per info 3486060594.

L’associazione “bevi con la testa ONLUS” sarà presente e parteciperà alla manifestazione musicale con un banchino informativo con i nostri ragazzi pronti a spiegarvi la nostra mission e per illustrarvi il nostro operato fino ad oggi, e dove distribuiremo  il nostro materiale promozionale: con i braccialetti, spiille e tutti gli altri nostri gadbets e le nostre magliette modaiole “testedialkol”, ma soprattutto gli alcoltest personalizzati.

Venite a cercarci !

 

ULTIMO GIORNO DI SCUOLA: UN ALCOLTEST PER LE VACANZE!

venerdì 7 giugno, ultimo giorno di scuola, gli studenti del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Firenze, riceveranno il Giornale scolastico insieme ad un Alcoltest; l’occasione dell’uscita dell’ultimo numero dell’anno scolastico, pone l’attenzione dei giovani al problema del divertimento durante il periodo delle vacanze estive e regala un alcoltest simbolo del progetto TESTADIALKOL  (win.testadialkol.it  ) sul bere e divertirsi consapevolmente, a cui ha partecipato attivamente l’Istituto!

Buone vacanze, testinedialkol

  • fine scuola 2013

 All’interno dello storico “Giornaleo” del Liceo ci sono due interviste realizzate dagli studenti durante l’anno scolastico: a Piero Angela, noto divulgatore scientifico ed all’attore fiorentino Paolo Hendel, ambedue impegnati nelle iniziative sull’uso e abuso di alcol realizzate dal progetto BEVI CON LA TESTA che fa parte di DAVID “sicurezza in città” del Comune di Firenze ed ha il sostegno del Dipartimento di Scienze della Comunicazione de La Sapienza in Roma.
Un grazie sentito a Piero Angela, a Paolo Hendel, al Dirigente Scolastico Donatella Frilli ed ai ragazzi  della redazione del trentennale periodico stampato all’interno dell’Istituto.

LE TESTEDIALKOL PER SAN VALENTINO IL VERO SBALLO E’ ESSERE INNAMORATI

14 febbraio, San Valentino: non usare solo il cuore, usa anche la testa!

Per giovedi 14 febbraio 2013, San Valentino verrà festeggiata dagli studenti del progetto sul bere consapevole, ribattezzato sul web TESTADIALKOL, con lo scambio di un inusuale bigliettino augurale, un alcoltest monouso disegnato, nel packaging, dai ragazzi coinvolti nell’evento

C’è  un modo di dire a Firenze: “- non è il bere… ma il ri-bere, che ti frega !”

La galleria fotografica per la campagna di San Valentino

Scatti realizzati da Alessandro Arbi

La campagna vuol sensibilizzare l’usanza di festeggiare, senza pensare che se non ci diamo un controllo rischiamo di non tornare a divertirci il giorno dopo, per questo l’uso dell’etiltest. Ma questa è una regola che andrebbe usata tutti i giorni per noi stessi e gli altri …noi testedialkol diciamo AMA LA VITA TUTTI I GIORNI !

L’alcool, da qualche anno è la prima causa di morte fra noi giovani, alla guida di veicoli. Non basta esser astemi o non guidare la macchina per esserne esentati; il fenomeno è ormai diffuso e coinvolge sia giovani che adulti.
Non va circoscritto, definendolo un fenomeno “del sabato sera” e “giovanile” perche’ i morti, di tutte le eta’ e ceti sociali, sono 11 al giorno in Italia e oltre 800 i feriti!
Non facciamoci sopraffare da una sempre piu’ folta minoranza di testedialkol che mischia alcool e pasticche per tirar al mattino!  Ogni giorno che passa il fenomeno si estende e diventa “modaiolo”; tanti, tantissimi italiani amano l’alcool, ma non vogliono omologarsi all’equazione bere tanto = esser Figo!

i locali che distribuiranno gli alcoltest nella serata di San Valentino

MILANO Live club Trezzo sull’adda
SAN MINIATO Oca Bianca
FIRENZE ColleBereto e Zoe
PIOMBINO GattaRossa
MILANO one billion rising
ROMA  Istituto Comprensivo Statale “Marianna Dionigi” – Lanuvio 
 

 

Noi studenti abbiamo fondato a Firenze il progetto BEVI CON LA TESTA che abbiamo ribattezzato sul web, TESTADIAKOL e che ha raggiunto molte zone della Penisola! 
Diffondiamo gratuitamente gli alcoltest, da noi disegnati con immagini e frasi che portino a delle piccole riflessioni, al tavolo, con gli amici, prima di mettersi alla guida:

BEVI CON LA TESTA MA… SE FAI LA TESTADIALKOL, USA L’ALCOLTEST!

OGNI GRUPPO DI AMICI dovrebbe avere a disposizione l’alcotest e, ridendo e scherzando, decidere chi guidera’ al ritorno!
L’alcoltest è un pretesto, mica crediamo alle favole, ma serve per renderci consapevoli di quanto sia importante divertirsi con la testa, per poterci tornare anche il giorno successivo…. senza mettere a rischio la propria vita e degli altri.

NOI TESTEDIALKOL, INNAMORATI DELLA VITA

Francesco Baccini ospite di Barbara D’urso a Pomeriggio5 parla delle testedialkol

il cantautore genovese FRANCESCO BACCINI rappresenta le tesi degli studenti TESTADIALKOL durante il dibattito televisivo in onda su Canale 5 VENERDI 21 SETTEMBRE 2012 dalle ore 16,30 nell’approfondimento giornalistico POMERIGGIO CINQUE, condotto da Barbara D’Urso.

 

 

Guarda il video a questo link

Francesco Baccini e Barbara D'urso alcoltest

l’Associazione onlus Generazioni Contatti “giovani e adulti comunicano”, madrina dell’iniziativa, nata nel 2009 per promuovere eventi e iniziative a favore dell’ascolto fra generazioni, ha incentrato la sua attività in questi anni sul tema della sicurezza stradale e della guida in stato di ebbrezza che tante vittime miete sulle strade italiane non soltanto fra i giovani. La piu’ importante iniziativa è quella della diffusione gratuita degli alcoltest monouso, disegnati dai ragazzi.

 
Il cantautore genovese arriva sul nostro sito come un ciclone di musica sull’amore! “Ho voglia d’innamorarmi” l’inno di una delle sue canzoni piu’ belle denota la voglia di vivere con la testa e con tutti i sensi di cui siamo e vogliamo rimanere padroni! Testadialkol dell’ultima ora ma importante per la sua musica che porterà anche in Liguria il nostro grido di battaglia: “non far la testadialkol divertiti di testa e se fai la testadialkol usa l’alcoltest!”

Francesco Baccini (genova, 4 ottobre 1960) è un cantautore italiano. Cantautore della “scuola genovese” tra i più eclettici del panorama musicale italiano.

Impara a suonare il pianoforte da bambino, dedicandosi allo studio dei grandi compositori del passato. Intorno ai vent’anni scopre la musica leggera ed il rock e questa scoperta gli cambia la vita. Inizia così a esibirsi nei locali della sua città vincendo a fatica la naturale timidezza.

Nel 1990 pubblica Il pianoforte non è il mio forte nel quale è inserito il brano Genoa Blues cantato in coppia con Fabrizio De Andrè. Sempre nel ’90, insieme ai ladri di biciclette, con il singolo Sotto Questo Sole vince il Festivalbar.

Nel 1993, pubblica Nudo , un album nel quale oltre alla consueta e pungente ironia dedica spazio e canzoni all’esplorazione dei sentimenti, e scrive, per Bompiani un libro dal titolo omonimo al quale affida la meditazione e le storie dei suoi primi trentatré anni di vita e di musica. Tre anni dopo, nel gennaio 1996, esce Baccini a colori , un ritorno alla satira pungente. Il singolo Sono stufo di vedere quelle facce alla Tv ironizza su alcuni personaggi del mondo dello spettacolo malati di presenzialismo televisivo.

Nel febbraio 1997 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Senza Tu , l’album Baccini and Best Friends ottiene due inediti e alcuni sorprendenti duetti, tra i quali Canzone in allegria con Enzo Jannacci, Mani di forbice con Angelo Branduardi, Mauro e Cinzia con I Nomadi, Margherita Baldacci con Ferruccio Amendola e Ragazza da marito , dedicata al mito di Marylin Monroe, cantata in coppia con Sabrina Ferilli. Nel maggio del 1999, dopo un lungo e fruttuoso periodo di riflessione, inaugura il secondo decennio di attività con Nostra signora degli autogrill , probabilmente l’album più completo e maturo. Nostra signora degli autogrill è dedicato a due amici: Fabrizio De Andrè e Tim Ambler.

Il 19 ottobre 2001 viene pubblicato l’album Forza Francesco , nel quale ricorrono temi universali come la contrapposizione tra la vita e la morte, tra l’amore e l’odio, per un totale di undici brani.

Il 2 maggio 2003 è uscito La notte non dormo mai , un nuovo doppio cd live che ripercorre l’intera carriera di Francesco Baccini: sul cd 1, oltre a brani in versione acustica, trovano spazio 4 inediti, mentre nel cd 2 Baccini suona accompagnato dalla sua band.

Nel 2005, dopo l’esperienza del reality televisivo Music Farm, esce Stasera teatro disco in cui spicca il singolo In fuga scritto in memoria del campione del ciclismo Marco Pantani.

Il 2006 è l’anno del disco Fra.gi.le e della partecipazione in veste di ospite al Festival di Sanremo in cui affianca Povia nella sua esibizione speciale della canzone Vorrei avere il becco che poi vincerà quell’edizione. Con Dalla parte di Caino , uscito nel 2007, ottiene in pochi mesi la menzione speciale per il valor musical-letterario al Premio Lunezia. Nel 2008, da una nuova collaborazione con Povia, nasce il progetto Uniti, singolo e videoclip contenuti in un mini cd, e il disco Uniti duemilacinqueceduemilaotto, album inedito realizzato in coppia con Povia.

Francesco Baccini nel 2010 ha festeggiato vent’anni di carriera artistica. Per questa occasione hanno visto la luce anche un libro biografico (a cura di Andrea Podestà e Marzio Angiolani) e un docufilm che sarà presentato al prossimo Genova Film Festival (iniziativa di una coppia di registi genovesi, Cristiano Palozzi e Antonella Sica).In questi ultimi anni il cantautore genovese si è inoltre cimentato nel lavoro dell’attore con due ruoli da protagonista, nel film Zoè (opera prima del regista Giuseppe Varlotta, in uscita il prossimo anno) e nel cortometraggio Nerofuori (di Davide Bini e Emanuela Mascherini). Il 26 marzo 2010 è uscito il nuovo album Ci devi fare un goal – Le mie canzoni più belle , una raccolta dei suoi più grandi successi con l’aggiunta di due brani inediti Ci devi fare un goal (nel quale Francesco racconta le contraddizioni dell’Italia di oggi attraverso un’ironica metafora calcistica) e il brano Maschi contro femmine, la colonna sonora dell’omonimo film del regista romano Fausto Brizzi.

Nella tracklist dell’album anche Ho voglia di innamorarmi, canzone che farà parte delle musiche del lungometraggio Dalla Vita In Poi con Cristiana Capotondi per la regia di Francesco Lazzotti (nelle sale in primavera) e la bonus track Vedrai Vedrai di Luigi Tenco.

Nel gennaio 2011 nasce il progetto Baccini canta Tenco, porto in giro Luigi nei Teatri con la regia di Pepi Morgia. Lo spettacolo si compone di 18 brani di Tenco arrangiati insieme ad Armando. Il successo di pubblico e della critica riscosso nei migliori Teatri Italiani porta all pubblicazione dell’album Baccini canta Tenco, album live dello spettacolo che dal novembre 2011 riprende a girare i Teatro della penisola.

TESTADIALKOL E “LA MACCHINA DEL TEMPO” di Alessandro Cecchi Paone

Il video delle TESTEDIALKOL ospiti nel salotto di Margherita Hack trasmesso durante la puntata di sabato 13 ottobrre a “LA MACCHINA DEL TEMPO” condotta da Alessandro Cecchi Paone su TgCom24.
 
La Macchina del Tempo tornerà in tv da sabato 6 settembre 2012, alle ore 21,30, su TgCom24, la puntata con il video di mArgherita HAck sarà rtrasmesso sabato 13 Ottobre.
Mario Giordano, direttore del canale all news di Mediaset ha inserito il programma condotto da Alessandro Cecchi Paone nel nuovo palinsesto dell’emittente.
L’approfondimento scientifico va in onda in diretta nella prima serata del sabato e in replica alla domenica pomeriggio (ore 14,30).
 
Il progetto BEVI CON LA TESTA, condotto dalla onlus Generazioni Contatti, avrà l’onore di vedere trasmesso nella prima puntata, il video realizzato dagli studenti fiorentini sul divertimento consapevole, ospiti del salotto triestino di Margherita Hack, lo scorso luglio.
 
Dall’incontro con l’astronoma novantenne è nata una video-chiaccherata dagli approfondimenti piu’ disparati: l’abuso di alcol, la nascita dell’universo, l’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici come l’Ipad… un divertente scambio di battute con la consueta naturalezza e schiettezza di Margherita Hack.
 

guarda il video trasmesso alla macchina del tempo



il video è visibile su youtube nel nostro canale !!

Il Diario delle TestediAlkol “lanciato” (letteralmente) agli studenti fiorentini

Il diario da noi realizzato con l’aiuto dei ragazzi dell’istituto d’arte di Firenze di Porta Romana che si sono occupati di tutta la parte della grafica e dell’impaginazione e anche la distribuzione: sono stati distribuiti in via promozionale gratuitamente all’ uscita delle scuole superiori di Firenze. L’iniziativa è stata accolta con successo, potete guardare voi stessi le reazioni della gente….

il video della distribuzione del diario fuori dalle scuole superiori fiorentine

La presentazione del lavoro fatto dai ragazzi dell’istituto d’arte di Firenze

diario testedialkol

diario testedialkol

diario testedialkol

diario testedialkol

diario testedialkol

diario testedialkol

diario testedialkol

L’articolo de “La Nazione” per l’uscita del nostro diario

testadialkol articoli giornale

LE TESTEDIALKOL ALL’HARD ROCK CAFE’ di Firenze – “OCCHIO ALLA STRADA, OCCHIO ALLA VITA” – una serata condotta da Leonardo Fiaschi e dedicata all’informazione sulla sicurezza stradale e sull’abuso di alcol

La sera dell’8 luglio, alle ore 22,00, presso l’Hard Rock Cafe’ di Firenze, con il patrocinio del Comune di Firenze, nell’ambito del progetto DAVID sulla sicurezza in città e con la collaborazione delle Onlus Generazioni Contatti e Lorenzo Guarnieri, il movimento “bevi con la testa” ha distribuito gli alcoltest disegnati dagli studenti e coinvolto il pubblico in sala con un gioco sull’utilizzo degli alcoltest per un controllo personale della propria persona nelle serate in cui si alza un pò il gomito.

Durante lo spettacolo condotto da Leonardo Fiaschi, noto imitatore della trasmissione radiofonica “La carica di 101”, sonno state inoltre proiettate delle slides sul progetto DAVID e il cartoon TESTADIALKOL appena finito di realizzare dagli studenti del progetto. Il cartoon non è altro che il video a cartone animato della canzone realizzata dalle testedialkol, che è uscita ufficialmente da qualche settimana e che inizia in questo periodo il suo momento di distribuzione e divulgazione. 

Con l’occasione verrà anche presentato lo spot con Paolo Hendel sul corretto utilizzo dell’alcoltest, sottotitolato in inglese per la maggior diffusione anche presso la grande comunità di stranieri presente in città.  Un ringraziamento particolare a tutto lo staff fiorentino dell’Hard Rock Cafe’ per la particolare sensibilità dimostrata al tema trattato.

la locandina dell’evento

Testeadialkol hard rock cafè firenze

Sempre mantenendo lo spirito positivo che contraddistingue le iniziative sul territorio organizzate dal progetto TESTADIALKOL, sul tema della sicurezza stradale e dell’abuso di alcol, la Onlus ha distribuito gratuitamente ai giovani, dal 2009, oltre 30.000 alcoltest monouso.
***
 

Hard Rock Cafe è una catena di ristoranti tematici fondata nel 1971 a Londra. Il marchio è poi diventato celeberrimo in tutto il mondo grazie all’ampia diffusione dei Cafes, che sono circa 150 in 53 paesi del mondo. Ma il vero motivo del successo di Hard Rock è l’immensa collezione (circa 85.000 pezzi) di oggetti appartenuti a grandi personalità del mondo musicale che ogni singolo Cafe ospita in parte.

IL BRACCIALETTO TESTADIALKOL INVADE L’ESTATE 2012

 Se lo volete è gratis e potete richiedercelo scrivendo a info@testadialkol.it
lo abbiamo realizzato in viola, fuxsia e tiffany…i colori del solleone!

LA CAMMINATA DELLE TESTEDIALKOL AL GIGLIO E GIANNUTRI

dal 27 al 30 maggio 2012 si è svolta una quattrogiorni in libertà all’Isola del Giglio e Giannutri dove molti clienti della TroposClub hanno camminato per gli splendidi sentieri in mezzo alla macchia meditteranea capitanati da Roberta e Alessandro. Molti di loro indossavano la maglietta delle testedialkol per sostenere le nostre iniziative nella diffusione gratuita ai giovani degli alcoltest monouso.
Un gesto di grande civiltà “aprire un alcoltest” a fine serata…per rispettare la vita propria e quella altrui.

Sosteniamo il progetto dell’Universita’ di Firenze “NON OCCORRE ESSER GENIO PER SOSTENERE LA RICERCA”

E’ decollato il Progetto “Giovani e Salute” intrapreso dall’Università degli Studi di Firenze, ed in particolare dalla Struttura di Tossicologia Forense della AOU Careggi, appoggiato dall’Ufficio della Dirigenza Scolastica Regionale, dall’assessorato all’Educazione del Comune di Firenze e da numerosi Comuni dell’area provinciale.
L’Associazione GENERAZIONE CONTATTI Onlus, che nasce alla fine del 2009 con lo scopo di occuparsi di iniziative a favore dell’ascolto fra generazioni, ha sostenuto il progetto – spiega il presidente Matteo Lucherini – attraverso l’opera di sensibilizzazione dei Dirigenti scolastici, corpo insegnanti, genitori e ragazzi stessi.
La Professoressa Elisabetta Bertol – Ordinario di Tossicologia Forense e Presidente Associazione Scientifica
Gruppo Tossicologi Forensi Italiani, conduce il progetto, ed ai ragazzi che vi partecipano regalerà una maglietta il cui logo è stato realizzato dai giovani della nostra associazione.
Il Progetto “Giovani e Salute” è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Politiche Antidroga. Lo studio è volto ad acquisire e approfondire le conoscenze esistenti nel campo delle abitudini giovanili al consumo di prodotti contenenti sostanze non appartenenti agli stupefacenti, ugualmente pericolose per la salute fisica e comportamentale dei giovani, che spesso inconsapevolmente – senza cioè conoscerne il reale contenuto – fanno uso di prodotti che, non essendo assolutamente proibiti dalla legge, sono di libera vendita e spesso commercializzati con nomi allettanti, sia nel mercato della grande distribuzione che su internet.
Ci si riferisce, tanto per fare un esempio, agli “energy drinks” che contengono caffeina in quantitativi, per ciascuna lattina, pari a quella contenuta in 3 fino anche a 6 caffè espressi, o ad altre sostanze di comune consumo, ma presenti in maniera eccessiva, con possibili danni alla salute, specialmente sul sistema cardiovascolare.
Un aiuto alla presente ricerca viene richiesto agli studenti di età 12/13 – 15/16 anni con la compilazione di un questionario anonimo ( che riguarda anche l’eventuale uso di alcol ) e la donazione di una piccola ciocca di capelli, tagliati in modo da non creare alcun inestetismo, sulla quale eseguire la ricerca, con esclusione delle sostanze stupefacenti. E’ garantito il completo anonimato e l’eliminazione dell’eventuale residuo di capelli (dei quali è in ogni caso irrintracciabile la provenienza) al termine della ricerca.

TESTEDIALKOL FITNESS WEEK

Siamo stati una serata alla palestra Tropos, in Firenze, per promuovere le nostre iniziative e presentare i nostri progetti per l’estate in arrivo

nell’ambito della settiamana del Fitness promossa da Tropos Club, Il giorno mercoledì 16 Maggio dalle ore 20 in poi, siamo stati invitati dalla direttrice Paola ad organizzare una serata in stile “testedialkol” per presentare i nostri impegni futuri per l’estate 2012.

In un contesto meraviglioso a bordo piscina, con un buffet a bassa gradazione alcolica, insieme ad oltre 100 invitati abbiamo scherzato e parlato anche seriamente del problema dell’abuso di alcool e della guida in stato di ebrezza. Fra i tavoli della serata abbiamo portato gli occhiali che simulano gli effetti di una sbronza e distribuito alcoltest disegnati dai ragazzi del progetto BEVI CON LA TESTA.

 Ha presentato la serata Fabio Irco, testadialkol storica e sono intervenuti alla serata molte testedialkol che hanno supportato il presidente Matteo Lucherini, Gabriele Albertini e Alessandro Arbi nella conduzione dello spettacolo che ha riscosso successo soprattutto fra i giovani presenti.

Per finire sono state distribuite le magliette e i braccialetti per diffondere la mania delle testedialkol che non smetteranno mai di affermare: “non fare la testadialkol….se invece fai la testadialkol usa l’alcoltest e passa le chiavi a chi non ha bevuto!”

 www.tropos.it

.

foto palestra tropos fitness week

La videoconferenza giovani e adulti tra MILANO-FIRENZE-ROMA – cosa è successo il 4 Maggio?

Il tema sarà su come educare i giovani (ma anche gli adulti, e quindi la società intera !) a bere bene, e a divertirsi anche senza doversi ubriacare e vedere il bere e lo sballo come unico motivo per svagarsi o il solo spunto di divertimento. Negli ultimi anni è cambiato il modo di rapportarsi all’alcol, è dei nostri giorni la tendenza ad esaltare chi si distrugge tutte le sere, mentre prima chi beveva era emarginato!
Questo cambiamento della società a noi ci sembra più un regresso piuttosto che un’evoluzione.

Il nostro intento è di introdurre l’abitudine a responsabilizzare di più il compito e il ruolo del barman, cioè colui che ci somministra da bere e che può essere in alcuni casi fatale, se non è un professionista.  

VENERDI 4 MAGGIO ore 10,30

un video riassuntivo della conferenza e della serata del 3 maggio

QUI FIRENZE: alla sala Monti de La Nazione per una mattinata consapevolmente “testadialkol”

Sono tre le cose da fare per evitare una sbronza: chiedere al barista il dosaggio dell’alcol, accertarsi che a preparare il drink sia un professionista e stare ben attenti al ‘welcome’. “Perché sono questi i tre elementi che fanno la differenza.

I baristi veicolano un veleno molto pericoloso perciò ci vuole professionalità e regole ben precise”, spiegano dalla Bartender School, la scuola che forma baristi professionisti, nel corso della video-conferenza, ‘BevoDunqueEsisto’, svoltasi all’auditorium della Nazione e in contemporanea alla scuola Ipsia di Cinecittà e alla sede de Il Giorno a Milano. Nel corso dell’iniziativa, promossa dall’associazione Generazioni Contatti, è stato presentato lo spot Amerigo Vespucci, realizzato con Paolo Hendel e proiettati i video ed i cartoon realizzati nell’ambito del progetto ‘Testadialkol’.

Perché “esiste una terza via – spiega Matteo Lucherini, presidente dell’associazione Contatti – tra proibizionismo ed eccesso che sta nel bere con la testa. L’etilometro è molto importante, bisogna creare dei gruppi di acquisto in modo da abbattere i costi e poterli regalare ai ragazzi”. Coordinati dalla brillante conduzione di Gaetano Gennai, sono intervenuti, dopo gli onori di casa del vicedirettore Mauro Avellini, Maurizio Coruzzi in arte Platinette, Paolo Hendel e l’assessore Massimo Mattei. “Insieme alle associazioni o Guarnieri, Borgogni e Generazioni Contatti – sottolinea Mattei – stiamo lavorando per ridurre il numero dei sinistri e avviato una campagna di informazione e sensibilizzazione forte nelle scuole e iniziative nei luoghi della movida”.

conferenza firenze Gennai Platinette
hendel Attori spot etiltest
conferenza Bartender dimostrazione
Paolo Hendel conferenza nazione firenze
conferenza Nazione di firenze
conferenza firenze Gennai Platinette
ragazzi delle scuole conferenza alla nazione
conferenza alla nazione firenze
platinette con Matteo e Giovanna Lucherini
Gaetano Gennai con etiltest
conduttori di Roma
conduttori di Roma
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto
totem testimonial TDA maglie per 4 maggio

Clicca sulle foto per ingrandirle

video della conferenza svolta a Roma

<

QUI ROMA: Dalla scuola di cine-tv “IPSIA” al credo di bere ma con moderazione

Venerdi 4 maggio u.s., presso l’I.P.S.I.A. “Roberto Rossellini” – scuola di cine-tv –  di Roma, si sono dati appuntamento 150 studenti del Liceo Scientifico “Righi”, dell’ Istituto Tecnico “Galileo Galilei” e dell’Istituto Professionale “G. Verne”, accompagnati dal Prof. PROIA dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio.

La Dott.ssa Gioia Nanni, vice-commissario Polizia di Stato, ha presentato, assieme all’attorela comico Roberto Ciufoli, la tavola rotonda BEVO DUNQUESISTO ( videoconferenza fra Milano Firenze e Roma) come evento che si inserisce tra le iniziative portate avanti dalla Questura di Roma, nell’ambito del progetto legalità, fortemente voluto e sostenuto dal Questore di Roma Francesco Tagliente.

Il progetto mira a diffondere tra i giovani il concetto fondamentale che la legalità è un valore da coltivare giorno dopo giorno, cominciando da piccoli, affinché lo si faccia proprio e con naturalezza diventi uno stile di vita e di condotta.

 Si crede fortemente che rispettare le regole, in altre parole “regolandoci”, si riesca a vivere meglio, si contribuisca tutti insieme a creare sicurezza ed a migliorare la qualità della vita.

Per fare tutto questo, abbiamo bisogno di condividere i progetti fra giovani e adulti e della partecipazione diretta dei giovani come protagonisti attivi.

 l’Assistente della Polizia di Stato Gianni CARBONE e l’Agente Scelto Giacomo SAVORGNANO, hanno illustrato gli effetti devastanti degli abusi da alcol e da sostanze stupefacenti ed hanno anche presentato gli alcoltest, distribuendoli tra i ragazzi e spiegandone il funzionamento e le finalità. Inoltre, hanno raccontato le loro esperienze professionali vissute in prima persona facendo degli esempi con episodi,veramente accaduti, relativi alle richieste di emergenza ed aiuto che arrivano al 113, soprattutto il sabato sera, da parte di cittadini vittime di incidenti stradali causati da assuntori di alcol.

I poliziotti che hanno parlato agli studenti, lavorano presso la sala operativa della Questura di Roma ed hanno prestato servizio operativo sulle volanti delle Questure di Firenze e di Roma.

Durante le interviste realizzate da Roberto Ciufoli con i ragazzi presenti in sala, sono stati creati degli slogan che cercheremo impiegare nelle prossime iniziative sui territori: MEGLIO POCHI SORSI NELLA TUA VITA CHE LA TUA VITA IN POCHI SORSI; SE BEVI TI DIVERTI, SE NON BEVI TI DIVERTI DI PIU’; MENO ALCOL PIU’ TEMPO PER VIVERE.

 

il cartoon presentato per la conferenza selle responsabilita’ dei barman nel somministrare alcolici



QUI MILANO: dalla sede del quotidiano “Il Giorno” con i paladini del bere sano

Siamo riusciti anche nel capoluogo lombardo a far capire che bere con la testa è importantissimo.

Nella mattinata di venerdì, Il Giorno, lo storico quotidiano milanese ci ha ospitato nella propria redazione per promuovere, con la videoconferenza “BevodunquEsisto”,  la consapevolezza del bere.

Purtroppo non siamo riusciti a mantenere un filo diretto con Firenze e Roma, a causa di problemi tecnici, quindi abbiamo proseguito la nostra tavola rotonda, con il critico musicale della trasmissione “Amici” Marco Mangiarotti, con la cantante Laura Bono (new entry fra le Testedialkol),   con la giornalista meteo Chiara Squaglia e con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Falcone e Borsellino”.

Per tutto l’incontro è rimasto con noi il direttore del giornale Ugo Cennamo, che ha evidenziato quanto può essere fatale abusare delle bevande alcoliche.

Leggendo un articolo del suo giornale, il direttore si è voluto soffermare su un tragico episodio che proprio pochi giorni fa ha sconvolto tutta la Lombardia; la morte atroce di un giovane ragazzo bergamasco di 19 anni, deceduto in seguito ad un cocktail di alcol e droga.   

Nonostante le difficoltà di collegamento, ce l’abbiamo fatta a vedere lo spot “Amerigo Vespucci alle prese con l’alcoltest”, scritto e interpretato dalle “Testedialkol” fiorentine insieme a Paolo Hendel. Ai giovani studenti è piaciuto tantissimo e tra l’altro è servito anche ad introdurre un’interessante discussione sulla distribuzione gratuita degli etiltester nei locali.

I ragazzi milanesi hanno presentato anche gli articoli del campionato di giornalismo e i disegni dedicati alle dipendenze da alcol, dimostrando, di essere molto preparati sulla questione del bere consapevole.

Laura Bono ha promesso che ci aiuterà a promuovere la cultura del bere con la testa anche durante i suoi concerti. Marco Mangiarotti ha apprezzato molto questa scelta della rocker varesotta, ricordando ai presenti, che c’è sempre un gran bisogno di queste iniziative, dato  che il mondo delle sette note, purtroppo non agevola le battaglie contro l’abuso delle bevande alcoliche. Il critico, ha anche parlato, delle scelte di vita distruttive di molti grandi talenti del panorama musicale, dovute al consumo eccessivo di droga e alcol, ed ha sottolineato, che la maggior parte degli artisti non rappresenta affatto un buon esempio per i propri fan.

Sicuramente non dimenticherò facilmente questa mattinata milanese. E’ davvero sorprendente vedere quanto siano preparati questi giovani studenti su un tema molto delicato come quello dell’abuso dell’alcol.  Grazie al loro piccolo, ma prezioso aiuto, sarà più facile ricordare a tutti che di alcol si può morire e che è sempre meglio pensarci due, tre, ma anche quattro volte, prima di bere un bicchierino in più.

Riflettendoci bene, questi non sono solo solamente dei semplici ragazzi, ma dei veri e propri paladini del bere sano.

Un momento nella Mattinata delle Videoconferenza a Firenze

Servizio del tg di R TV 38

Ci sono le scene e gli interventi migliori dei due giorni dove noi abbiamo portato a termine un lavoro divertentissimo!

LA nuova maglia per gli europei di calcio 2012 delle testedialkol indossata da Cesare Prandelli e Roberto Vecchioni

Con gli europei alle porte, ecco a voi la nuova linea di magliette realizzate e pensate per gli Euro2012, così potremo tifare insieme il calcio AZZURRO con le magliette create dalle testedialkol……il quesito che poniamo a tutti quelli che incontreremo su nostro cammino verso gli Europei 2012 è: SEI AZZURRO O TESTADIALKOL ?
Cesare Pradelli il commissario tecnico della Nazionale di calcio Italiana sostiene la nostra divertente provocazione!
E allora…..Forza Azzurri e buon divertimento calcistico senza violenze e con il giusto mix di alcool, musica e divertimento.

Roberto Vecchioni dopo il CT della nazionale azzurra è stato il primo a indossarle insieme a noi e a sostenere i giocatori della nostra Nazionale. Ispirate al gioco del calcio e alla pazza gioia del tifo ( ma sempre sobrio ) vi presentiamo le nuove magliette, e vogliamo che più volti noti che incontriamo da qui alla fine del torneo le indossino e possiamo gridare tutti quanti Forza Azzurri !!!

 

La nuova maglia delle testedialkol azzurre

Se volete la maglietta per voi e per gli amici, scriveteci a info@testadialkol.it

NON FATE LA TESTADIALKOL, DIVERTITEVI DI TESTA

Stiamo continuando a diffondere gratuitamente fra i giovani gli alcoltest monouso, sia a salivari che a palloncino.
Semplicissimi da usare e divertenti da provare con gli amici al tavolo, dopo la pizza o la discoteca….per farci la prova del tasso alcolemico nel sangue con simpatia e consapevolezza!
Il gesto dell’etilometro DEVE diventare alla moda e accettato da tutti! Un gesto consapevole per una serata da finire in serenità, nel proprio letto e per tornare a divertirsi anche il giorno successivo!
AIUTATECI AD ACQUISTARE ALTRI ALCOLTEST !
Siamo in totale autofinanziamento perche’ non vogliamo che sulle simpatiche personalizzazioni fatte dai ragazzi che hanno disegnato le confezioni, ci finiscano marchi commerciali che stravolgerebbero il nostro messaggio “libero da ogni influenza e trasversale a tutti” giovani e adulti indistintamente!

ASPETTIAMO LA VOSTRA DONAZIONE CHE POTRETE SCARICARE DALLE TASSE, IN QUANTO SIAMO UNA ONLUS!

Su win.testadialkol.it alla voce DONAZIONI vi diciamo come fare!
Grazie per averci letto fin qui… ormai siete delle TESTEDIALKOL!

“BevoDunquEsisto” Videoconferenza tra Firenze – Milano – Roma organizzata da “bevi con la testa”

videoconferenza fra giovani e adulti tra MILANO-FIRENZE-ROMA

Socialità e Alcool: ricerca di una terza via fra proibizioni e comportamenti estremi per promuovere la consapevolezza del bere organizzato dal progetto “BEVI CON LA TESTA” della Onlus Generazioni Contatti

VENERDI 4 MAGGIO ore 10,30 (aperto al pubblico)

FIRENZE – Sala Monti – La Nazione, viale Giovine Italia, 17  (ingresso principale LA NAZIONE)
ROMAIPSIA scuola cine-tv “Roberto Rossellini” – via Vasca Navale, 58
MILANO – redazione del quotidiano IL GIORNO – via Stradivari, 4

un piccolo spezzone della conferenza di venerdì mattina, un piccolo assaggio di ciò che è stato detto

Venerdì 4 maggio 2012 dalle ore 10,30 alle ore 12,30 circa si svolgerà una tavola rotonda, in collegamento video dalle tre città per un dibattito sul tema di grande attualità del bere consapevole e della sicurezza stradale.
Durante l’incontro, aperto al pubblico, verrà presentato lo spot AMERIGO VESPUCCI  realizzato con l’attore Paolo Hendel sull’utilizzo degli alcol-test monouso.

Servizio del tg38 sulla conferenza


 
Per vedere tutti gli articoli fatti sulla conferenza clicca qui !


Verranno inoltre proiettati i video ed i cartoons realizzati nell’ambito del progetto “TESTADIALKOL” per raccontare le esperienze fatte nelle scuole toscane sul tema dell’abuso di alcool e della guida sicura.
Interverranno le Autorità delle tre città e professionisti della comunicazione oltre ai responsabili del progetto DAVID sulla sicurezza cittadina, creato dal Comune di Firenze nel 2011.

Il cartoon presentato per l’occasione, con tema la responsabiltà del barman nel somministrarti da bere

 

Personaggi dello spettacolo che sostengono l’iniziativa, animeranno la mattinata di lavoro per raccogliere nuove idee e portare avanti la campagna pubblicitaria BEVI CON LA TESTA ideata a Firenze. Il progetto nasce nel 2009 dalla Onlus Generazioni Contatti “giovani e adulti comunicano” iniziative ed eventi a favore dell’ascolto fra generazioni.

Intervista a ??Mauro Coruzzi alias Platinette a La Nazione per le TESTEDIALKOL

le foto della conferenza a firenze – auditorium de “LA NAZIONE”

conferenza firenze Gennai Platinette
hendel Attori spot etiltest
conferenza Bartender dimostrazione
Paolo Hendel conferenza nazione firenze
conferenza Nazione di firenze
conferenza firenze Gennai Platinette
ragazzi delle scuole conferenza alla nazione
conferenza alla nazione firenze
platinette con Matteo e Giovanna Lucherini
Gaetano Gennai con etiltest
 
Clicca sulle foto per ingrandirle

le foto della conferenza a Milano – Sede del quotidiano “IL GIORNO”
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto
foto milano bevodunquesisto

Il tema sarà su come educare i giovani (ma anche gli adulti, e quindi la società intera !) a bere bene, e a divertirsi anche senza dover per forza ubriacarsi e vedere il bere e lo sballo come unico motivo per svagarsi o come il solo spunto divertimento. Sta a noi come società prenderne coscienza ed educare tutti a bere responsabilmente. Invece negli ultimi anni è cambiato il modo di rapportarsi all’alcol, è dei nostri giorni la tendenza ad esaltare chi si distrugge tutte le sere, mentre prima chi beveva era emarginato!
Questo cambiamento della società a noi ci sembra più un regresso piuttosto che un’evoluzione. Il nostro intento è di introdurre l’abitudine a responsabilizzare di più il compito e il ruolo del barman, cioè colui che ci somministra da bere e che può essere in
alcuni casi fatale, se non è un professionista. 

PROGRAMMA VIDEOCONFERENZA VENERDI 4 MAGGIO (in via di definizione)

Interverranno :
- gli studenti di FIRENZE MILANO ROMA che faranno vedere cosa realizzato sul bere consapevole ( spot, cartoon, illustrazioni, ecc )
- Paolo Hendel e la troupe che ha realizzato lo spot AMERIGO VESPUCCI
- Mauro Avellini, Vice Direttore de LA NAZIONE per i Saluti,
- Assessore alla mobilità Comune di Firenze, Dott.Massimo Mattei per il progetto DAVID sicurezza in citta’,
- Comico fiorentino Alessandro Paci in diretta via Skype,
- il noto comico e attore Gaetano Gennai (presenterà in sala a Firenze),
- Mauro Coruzzi (Platinette) interverrà come ospite speciale a Firenze,
- Fabio Irco (giornalista e conduttore tv) presenterà l’evento da MIlano,
 
- interventi da Milano di Cristiano Militello (Striscia la Notizia) e Leonardo Fiaschi (imitatore),
da Roma condurranno la mattinata Roberto Ciufoli (attore comico) e Maurizio Battista (attore comico).
 
ed inoltre saranno nostri ospiti (collegamenti video):
Gianfranco Monti (conduttore radio tv), Rossella Brescia (attrice e presentatrice), Alessandro Cecchi Paone (presentatore tv)
Paolo Beldì (regista RAI), Amadeus (conduttore radio e tv), Walter Santillo (autore cine-tv) e altri volti di cui attendiamo conferma.
- Marco Corgnati, campione barman 2011 e 2012, presente in sala a firenze
- Biagio Vanacore, Presidente Associazione italiana TP (tecnici pubblicitari) in collegamento da Napoli
- giornalisti del QN IL GIORNO (Milano) e LA NAZIONE (Firenze) condurranno gli interventi dei giovani in sala
 

Nella giornata verranno distribuite queste magliette per l’evento, inoltre alcune caricature dei volti noti che ci sosterranno e ci aiuteranno nella giornata del 4 Maggio

totem testimonial TDA maglie per 4 maggio
leo Fiaschi testimonial 4 maggio
militello testimonial 4 maggio
Maurizio Battista testimonial 4 maggio
Paolo Ciufoli testimonial 4 maggio
Gennai Gaetano testimonial 4 maggio
hendel testimonial 4 maggio
Paolo platinette testimonial 4 maggio
 
Clicca sulle immagini per ingrandirle

Giovedì 3 MAggio una cena alla fattoria di Maiano, dove è stato girato lo spot di Amerigo Vespucci, con Paolo Hendel, aperta a tutti e dove tutti potranno invitare chiunque, vorremmo condividere con voi un momento bello e anche poco formale.
Potrebbe essere anche l’occasione per incontrarci e farvi connoscerer le nostre iniziative, vecchie e nuove, scambiare con voi opinioni e pareri, sentire anche le vostre opinioni per cercare di aprire sempre più porte ed occasioni !

Giovedì 3 Maggio Ore 20,45
Fattoria di Maiano, Fiesole
Cena toscana “Bevi con la testa”
contributo € 30 adulti – € 15 ragazzi

TUTTI SONO BENVENUTI !

Anteprima del backstage e dello spot di Amerigo Vespucci con Paolo Hendel, regia di Giancarlo Torri

Dopocena accoglieremo con un brindisi Mauro Coruzzi alias Platinette

Finale musicale con concerto di gruppo Swing e ospiti rapper per concludere la serata


foto cast

le foto della serata dove sono stati presentati lo spot, il backstage ed un cartoon sul bere responsabile


foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio presentatori

Presenta la serata Fabio Irco (conduttore tv), in sala il musicista Gianfilippo Boni suonerà dal vivo con la sua Band e presenterà in anteprima “mondiale” il brano musicale, scritto dai ragazzi, “TESTEDIALKOL”&nbsp; (per partecipare inviare prenotazione a info@testadialkol.it contributo 30 euro adulti e 15 ragazzi, per acquisto nuovi alcotest)

<br>&nbsp;<br> 

Ti ricordiamo che la nostra Associazione è ora ONLUS: con il tuo contributo (extra cena) ci aiuti ad acquistare nuovi alcoltest!
win.testadialkol.it

Per contattarci: Tel. 055.241.561 – contatti@generazioni.org

Si ringraziano:
www.albionedesign.com -  www.ilpaninotondo.it -  www.pcservicesrl.com – www.psagroup.it – www.vertigofilm.it

 

ci sostengono

- il comune di firenze, la Università degli Studi di Firenze,
- il Dipartimento della comunicazione dell’Universita’ La Sapienza di Roma,
- il Dipartimento della Gioventu’ del Consiglio dei Ministri.
- Onlus Generazioni Contatti è parte integrante del progetto DAVID 2012 sulla sicurezza stradale (comune Firenze, Gabriele Borgogni Onlus, Lorenzo Guarnieri Onlus)
 

Hanno dato il loro contributo all’organizzazione dell’evento

Ilpaninotondo.it ( servizio a domicilio per la pausa pranzo e per la cena. Consegnamo il tuo panino preferito direttamente a casa tua o nel posto di lavoro )
pcservicesrl.com ( assistenza e vendita computers )
psagroup.it ( Accademia Formazione per Operatori della Sicurezza Pubblica e Privata )

 
si ringrazia inoltre
VERTIGO FILM, BELLINI TEAM, GIANNONI VIVAIO, FATTORIA DI MAIANO, MUSEO DEI RAGAZZI DI PALAZZO VECCHIO, ROBBIE SHACKELFORD, ELISABETTA SANTANNI, CELYNE GIANNOZZI
LA NAZIONE, IL GIORNO, PROVVEDITORATO DEL LAZIO, ASSESSORATO ALLA MOBILITA’ DI FIRENZE, SCUOLA CINE TV ROBERTO ROSSELLINI, RTV38, RADIO BLU, GIOVANNI SARDELLI, ANDREA AGRESTI, GIOVANNI VERNASSA
MOYO AMERICAN BAR, GRAZIANA VITTI, FRANCESCO SELVI, MASSIMO SANDRELLI, DAVID GUETTA, ERASMO DE ANGELIS, PROF ADDABBO, PROF.SESTINI, PROF.POLIZZI, PROF CARINI, GIANNI MECOCCI
ISA LICEO D’ARTE DI PORTA ROMANA, MICHELE SPINA, PAOLINOBAR MAGLIETTE, MARIO PERROTTA, LICEO ARTISTICO DI EMPOLI, ALBERTO ALDERISIO, DANIELE SPINELLA, FILIPPO LUTI, DANIELA MUGNAI, GIOVANNA LUCHERINI, DAMIANA BARGELLINI, DONATO NITTI, MARIO LA SPINA, GABRIELE ALBERTINI, UGO CENNAMMO, MONICA BERTONI, MARIA LAURA NESPICA, ALESSANDRO ARBI, BRISA FUENTES ASTUDILLO, RICCARDO BASSILICHI, SANDRA PAPINI, FRANCESCO MIARI, GIAMPIERO CECCARELLI, ANDREA MANCINI, VITTORIA CECCARELLI, PROF ALESSANDRO PANAJIA, VANESSA TOFFUL, CATERINA GONNELLI, CONTE GALE’, GIANNI DE MAGISTRIS, FRANCESCA BENVENUTI SAVERIO ROSSI, PROF BEATRICE FERRARI, PROF ELISABETTA BERTOL, FRIDA ZAMPELLA, MAURIZIO CITTI, GIUSEPPE MASCAMBRUNO, VLADIMIRO PAOLI, COPYSTORE CARLO E ROSSANO, VALENTINA ZUCCHI, CLAUDIA USAI, PROF PROIA, DANILO GASPERONI, GIANNA CECCHI, GIOIA NANNI, LUCA EGIZIANO, LORENZO SEGRE, MAURO CINELLI, MASSIMO INNOCENTI, MARCELLO E EMILIO BONINI E TUTTI QUELLI CHE SAREBBE IMPOSSIBILE ELENCARE IN QUESTA BREVE MAIL….!!

 
 
info@testadialkol.it – UFFICIO STAMPA tel.055.24.15.61 cell.348.6060594

Siete tutti invitati alla cena del 3 Maggio alla fattoria di Maiano insieme al cast dello spot di Amerigo Vespucci ed a altre testedialkol

Giovedì sera ci sarà una cena alla fattoria di Maiano, dove è stato girato lo spot di Amerigo Vespucci, con Paolo Hendel, aperta a tutti e dove tutti potranno invitare chiunque, vorremmo condividere con voi un momento bello e anche poco formale.
Potrebbe essere anche l’occasione per incontrarci e farvi connoscerer le nostre iniziative, vecchie e nuove, scambiare con voi opinioni e pareri, sentire anche le vostre opinioni per cercare di aprire sempre più porte ed occasioni !

 

Giovedì 3 Maggio Ore 20,45
Fattoria di Maiano, Fiesole
Cena toscana “Bevi con la testa”
contributo € 30 adulti – € 15 ragazzi

TUTTI SONO BENVENUTI !

Anteprima del backstage e dello spot di Amerigo Vespucci con Paolo Hendel, regia di Giancarlo Torri

Dopocena accoglieremo con un brindisi Mauro Coruzzi alias Platinette

Finale musicale con concerto di gruppo Swing e ospiti rapper per concludere la serata


foto cast

le foto della serata dove sono stati presentati lo spot, il backstage ed un cartoon sul bere responsabile


foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio

foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio
foto cena 3 maggio

Presenta la serata Fabio Irco (conduttore tv), in sala il musicista Gianfilippo Boni suonerà dal vivo con la sua Band e presenterà in anteprima “mondiale” il brano musicale, scritto dai ragazzi, “TESTEDIALKOL”&nbsp; (per partecipare inviare prenotazione a info@testadialkol.it contributo 30 euro adulti e 15 ragazzi, per acquisto nuovi alcotest)

<br>&nbsp;<br> 

Ti ricordiamo che la nostra Associazione è ora ONLUS: con il tuo contributo (extra cena) ci aiuti ad acquistare nuovi alcoltest!
win.testadialkol.it

Per contattarci: Tel. 055.241.561 – contatti@generazioni.org

Si ringraziano:
www.albionedesign.com -  www.ilpaninotondo.it -  www.pcservicesrl.com – www.psagroup.it – www.vertigofilm.it

 

Il progetto BEVI CON LA TESTA con all’attore Paolo Hendel, gira uno spot tv in abiti rinascimentali sul tema dell’abuso di alcool.

Lunedi 16 aprile nel magnifico scenario della Fattoria di Maiano a Fiesole della Famiglia Miari Fulcis Corsini, l’associazione la Onlus Generazioni-Contatti “giovani e adulti comunicano” di Firenze inizia le riprese dello spot tv sul tema dell’abuso di alcol e dell’uso degli alcoltest.

Paolo Hendel, a quattro mani con i giovani dell’associazione, ha scritto una storia ambientata a fine ’400, in una taverna fiorentina facendo rivivere un personaggio storico in cui cade quest’anno l’anniversario dei 500 anni dalla morte: Amerigo Vespucci, navigatore fiorentino a cui spetta l’onore rendere di aver dato il nome al Nuovo Continente Americano.

Prodotto da Matteo Lucherini – Presidente della Onlus- lo spot di 30 e 15 secondi, provocatorio e divertente, verte sul delicato tema del sempre maggior abuso di sostanze alcoliche ed il pericolo nel mettersi ubriachi alla guida di veicoli ed all’uso dell’alcoltest.

Sotto l’attenta Regia di Giancarlo Torri ( realizzazione Vertigo Film ) gli studenti partecipano all’organizzazione e alla recitazione dello spot che anziche essere low budget è “NO BUDGET” dove ognuno dei partecipanti apporta gratuitamente la propria manualità ed esperienza.

Il progetto BEVI CON LA TESTA è infatti totalmente in autofinanziamento grazie alle centinaia di giovani e adulti che credono nella missione oramai ribattezzata delle TESTEDIALKOL ( win.testadialkol.it).

Uscita speciale di Amerigo Vespucci per li tifosi della fiorentina della trasmissione FORZA VIOLA

Il servizio del TG3 Regionale fatto in occasione dello spot girato con Paolo Hendel

Il servizio di RTV 38 fatto alla villa di Maiano durante la preparazione del set

Attori principali dello spot sono Paolo Hendel nei panni di Amerigo Vespucci e Gabriele Albertini e Alessandro Arbi nei panni degli uomini dell’equipaggio della nave.

Lo spot verrà lanciato venerdi 4 maggio durante la videoconferenza Skype “BEVO DUNQUE ESISTO” fra studenti di Firenze, Roma e Milano per pormuovere la sempre maggior diffusione degli alcoltest monouso, che devono esser GRATUITI per i giovani ed a basso costo per gli adulti nei locali ed in ogni altro luogo di aggregazione.

L’Onlus Generazioni Contatti, grazie al contributo di amici e sostenitori, ha regalato oltre 30.000 alcoltest nel biennio 2010-2012.

Le foto della giornata

cast spot hende vespucci

hendel-vespucci set

spot hendel scena 1

hendel-vespucci forza viola

comparse gruppo

gruppo comparse

articoli che parlano dell’evento

articolo della NAZIONE spot Hendel - bevi con la testa

Un articolo su NANOPRESS con anticipzioni sul nostro spot in abiti rinascimentali.

Articolo su sito delle news della regione toscana, sempre riguardante lo spot girato dai ragazzi con Paolo Hendel

Le TestediAlkol alle prese con gli okkiali ad alto tasso alcolico

“Aiuto ci vedo doppio!”

è la tipica frase di chi ha decisamente alzato il gomito… con gli occhiali per simulare il tasso alcolico hai la possibilità di provare come si altera la tua percezione quando hai bevuto, senza doverti ubriacare. E’ uno strumento importante usato già a scopo didattico in Francia, Spagna e USA. Indossandoli si percepisce in maniera realistica come si vede con un tasso di alcohol nel sangue   fra 0,80 e 1,2  (indicativo perché varia da persona a persona).

Le TestediAlkol e Paolo Hendel alle prese con gli okkiali ad alto tasso alcolico

Paolo Hendel nelle vesti di Carcarlo pravettoni suo personaggio storico di mai dire gol ha promosso con noi questi occhiali per poterli far conoscere e per far capire a tutti il pericolo che si corre e che facciamo correre agli altri, quando abbiamo bevuto troppo.

Lo spot radiofinico di Carcarlo Pravettoni alias Paolo Hendel per promuovere gli occhiali ad alto tasso alcolico

Generazioni Contatti ha acquistato alcune paia di questi occhiali e dalla settimana prossima li porterà nelle scuole medie inferiori del territorio. A supporto dell’iniziativa i ragazzi del progetto, con l’aiuto del testimonial Paolo Hendel, hanno creato una campagna-stampa oltre ad uno spot radio e tv.

Indossandoli si percepisce in maniera realistica come si vede con un tasso di alcohol nel sangue fra 0,80 e 1,0 (indicativo perché varia da persona a persona). “Molto dissuasivo perché vi assicuro – afferma Matteo Lucherini presidente di Contatti – che la sensazione è tutt’altro che piacevole, sembra di essere in balìa delle onde.

Per capire megli quello che si intende sarebbe bene provarli personalemnte, e se ci seguite nelle nostre iniziative non mancherà l’occasione, maper ora provate a vedere il corto animato che abbiamo realizzato insieme a Francesca Marinelli sull’utilizzo degli occhiali e sui loro effetti.

Cartoon realizzato per la presentazione degli “okkiali alkoici” nelle scuole fiorentine


“Il nostro obiettivo – continua Matteo – è farli provare ai ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Firenze nei prossimi incontri che organizzeremo per parlare di sicurezza stradale e abuso di alcohol. Sempre mantenendo lo spirito positivo e divertente che contraddistingue tutte le iniziative sul territorio organizzate dall’Associazione”.

Ancora una volta è il caso di dirlo: okkio all’alcohol ragazzi!

Anche alcuni dei nostri testimonial e volti famosi hanno accettato di provare gli okkiali che simulano l’effetto dell’alcol,  un po per sfida perchè non credevano sul loro effetto, un  po per gioco ma poi anche loro sono arrivati alla conclusione che con l’alcol meglio non scherzare, ragazzi andateci piane,e ….bevete con la testa !!

Le foto della consegna ai nostri testimonial degli okkiali che simulano il tasso alkolico …

se ti interessa approfondire:

Leggi l’articolo di “Repubblica.it” sugli occhiali che simulano lo stato di ebrezza.

leggi l’articolo su presente suFirenze Today.

guarda il video realizzato delle prove di simulazione

Per dettagli tecnici: consulta il link www.alcovista.com

 

Paolo Hendel vs Carcarlo Pravettoni: due prestigiose Testedialkol in uno spot radiofonico per promuovere gli okkiali ad alto tasso alkolico.

Le TestediAlkol ed il comico fiorentino alle prese con gli okkiali ad alto tasso alcolico

Aiuto ci vedo doppio! Tipica frase di chi ha decisamente alzato il gomito… con gli occhiali per simulare il tasso alcolico hai la possibilità di provare come si altera la tua percezione quando hai bevuto, senza doverti ubriacare. E’ uno strumento usato già a scopo didattico in Francia e Spagna.

Paolo Hendel nelle vesti di Carcarlo pravettoni suo personaggio storico di mai dire gol ha promosso con noi questi occhiali per poterli far conoscere e per far capire a tutti il pericolo che si corre e che facciamo correre agli altri, quando abbiamo bevuto troppo.

Lo spot radiofinico di Carcarlo Pravettoni alias Paolo Hendel per promuovere gli occhiali ad alto tasso alcolico

Indossandoli si percepisce in maniera realistica come si vede con un tasso di alcohol nel sangue fra 0,80 e 1,0 (indicativo perché varia da persona a persona). “Molto dissuasivo perché vi assicuro – afferma Matteo Lucherini presidente di Contatti – che la sensazione è tutt’altro che piacevole, sembra di essere in balìa delle onde.”

Guarda il cartoon realizzato per la presentazione degli “okkiali alkoici” nelle scuole fiorentine

Generazioni Contatti ha acquistato alcune paia di questi occhiali e dalla settimana prossima li porterà nelle scuole medie inferiori del territorio. A supporto dell’iniziativa i ragazzi del progetto, con l’aiuto del testimonial Paolo Hendel, hanno creato una campagna-stampa oltre ad uno spot radio e tv.


“Il nostro obiettivo – continua Matteo – è farli provare nelle scuole per parlare di sicurezza stradale e abuso di alcohol. Sempre mantenendo lo spirito positivo e divertente che contraddistingue tutte le iniziative sul territorio organizzate dall’Associazione”.
Per dettagli tecnici:
www.alcovista.com
Ancora una volta è il caso di dirlo: okkio all’alcohol ragazzi!

Festa della Donna:beviamo con la testa o diventiamo Testedialkol!

affermano le studentesse che partecipano al progetto BEVI CON LA TESTA

Vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della guida in stato di alterazione alcolica: l’universo femminile puo’  e deve fare qualcosa per cambiare le abitudini di tutti, giovani e adulti, donne e uomini !

“L’8 marzo 2012 distribuiremo, dopocena, nei locali del centro di Firenze gli alcol-test realizzati appositamente dalla Onlus Generazioni Contatti” – afferma il Presidente Matteo Lucherini – alcoltest monouso semplici da usare e personalizzati per l’occasione dalle studentesse, per ricordare a tutti che: “bere consapevolmente per continuare a divertirsi anche il giorno successivo, senza rischi per se stessi  e gli altri”.

Prendiamo spunto da Stefano Guarnieri, padre di un giovane ucciso sulla strada, che ha scritto un articolo che deve farci riflettere: “l’80% degli incidenti stradali è causata da guidatori maschi.

I comportamenti che portano alla mancanza di sicurezza sulle strade italiane sono quelli tipici dello stereotipo machista !
Non è un caso che i Paesi in cui c’è maggior sicurezza siano quelli dove le donne ricoprono piu’ di frequente ruoli di leadership nella societa’, a tutti i livelli. Questo bilancia naturalmente il machismo introducendo dinamiche diverse nei gruppi di comando e crea modelli nei quali i giovani si possono identificare evitando appunto l’equazione macho-leader.

Le donne devono prendere piu’ coraggio nel contrastare i comportamenti sbagliati degli uomini ( figli, padri, fratelli e mariti ) esercitando la loro influenza e rendendoli consapevoli che quel modo di agire sbagliato creare soltanto distruzione “.
Siamo anche consapevoli che in Italia le statistiche in tema di abuso di sostanze alcoliche parlano di un’escalation impressionante da parte delle donne. L’incremento nel numero delle consumatrici non riguarda solo le giovani generazioni ma coinvolge anche generazioni di donne più mature e anziane che non hanno ricevuto un’educazione formale su come consumare gli alcolici, su come evitare gli abusi.

“Da qui la voglia delle studentesse fiorentine di partecipare, coinvolgendo sia uomini che donne, al progetto BEVI CON LA TESTA che parte da Firenze nel 2009 e – ricorda Matteo Lucherini – “attraverso il web e le iniziative sul territorio, si sta diffondendo fuori dai confini regionali”.

CAMBIARE ABITUDINI PASSA ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE ALLA CONSAPEVOLEZZA ED IL RUOLO DELLE DONNE DEV’ESSERE STRATEGICO.

 

festa della donna - la donna italiana

Natalino Balasso TestadiAlkol…uno di noi!

Attore e scrittore autodidatta e versatile, Natalino Balasso inizia ad esibirsi nei club e nei piccoli teatri dell’Emilia Romagna con spettacoli comici surreali dallo stile vagamente futurista alla fine degli anni 80.
Qui sotto c’ è il link che ha fatto innamorare le testedialkol: il brano girato da Natalino con la sua faccia irriverente, provocatoria, delirante e soprattutto lontano dal buonismo che non serve per scuotere gli animi sul tema durissimo delle morti da alcool e guida in stato di ebrezza!

 

 

 

 

guarda il video qua sotto

Il nostro motto rassomiglia molto a quello di Natalino: NON FAR LA TESTADIALKOL…DIVERTITI PIU’ DI TESTA, AMICI, AMORE, MUSICA E SESSO….! Divertimento consapevole per un futuro senza estreme proibizioni e senza puntare per forza il dito contro qualcuno qualcosa…. siamo noi i colpevoli di tutto cio’! Siamo noi che dobbiamo darci una mossa e far terra bruciata attorno alla ciucca patologica che ossessiona molti, dal lunedi alla domenica, isole comprese!
NATALINO UNO DI NOI, grazie da tutto lo staff delle testinedialkol

Qua sotto una caricatura di Natalino fatta dal nostro caricaturista Mario Perrotta

Natalino Balasso

A Lezione di Comunicazione dal Conte

Il Conte Galè veejay di RTL 102.5 sostiene TestadiAlkol e insegna agli studenti fiorentini come comunicare

Gabriele Galeotti è il personaggio  del “nobile fiorentino” che
affianca Amadeus alla conduzione di
“Miseria e Nobiltà”, la nota trasmissione di RTL 102.5  in onda dal lunedi al venerdi all’ora di pranzo.

Abbiamo intervistato il Conte Galè in collegamento Skype ed il “nobiluomo”  ci ha dato le dritte per sviluppare la campagna di comunicazione 2012 di TestadiAlkol.

Tra i tanti consigli, quello che più ha colpito i ragazzi: “fate molta attenzione
a cosa si vuol dire e cosa realmente “passa”, attraverso il messaggio
audio-video o grafico della comunicazione realizzata”.

Una regola davvero preziosa, sapranno i nostri ragazzi farne tesoro?

Ai posteri l’ardua sentenza… 

guarda il video del Conte Galè

in uscita lo splendido calendario delle testedialkol 2012 con i giocatori della Fiorentina di tutti i tempi!

Il Kalendario 2012 delle TestediAlkol realizzato da Mario Mariotta, con i giocatori della fiorentina più forti di ieri e di oggi: mitiKo!

Cliccate nell’angolo in basso alla vostra destra per “sfogliare”

In occasione del nuovo anno abbiamo realizzato un calendario, non uno qualsiasi, ma un Kalendario, con le Karicature realizzate da Mario che ti accompagneranno tutti i giorni dell’anno per ricordarti di usare la testa … non solo per fare gol!

 

 

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 


Le TestediAlkol al Motorshow

Invitati nello stand della Polizia Stradale dal 6 al 9 Dicembre

Le TestediAlkol in occasione del motorshow di Bologna, dove la polizia Stradale ci ha gentilmente ospitato, presentano il gioco-test con i personaggi famosi che sostengono il progetto BEVI CON LA TESTA

Nei giorni 6-7 e 8 dicembre siamo stati ospiti dello stand Polizia Stradale e QN (Nazione-Carlino-Giorno) e nella sala-stampa abbiamo presentato piu’ volte al pubblico del motor show il gioco-test per misurare il tasso di sobrietà di ognuno di noi…attraverso un simpatico volantino con le testedialkol famose: Prandelli, Vecchioni, Boldi, Caparezza, Staino, Hendel, Militello ed altri volti prestati alla causa delle TestediAlkol.

Il fumetto delle TestediAlkol al Motorshow


Il nostro operato illustrato in un fotoromanzo

Durante i tre giorni di presenza alla piu’ grande manifestazione motoristica italiana abbiamo anche realizzato delle interviste fra gli stands, chiedendo al pubblico di esprimersi sul tema dell’alcool e della guida sicura e diffondendo gli etilometri monouso personalizzati dagli studenti fiorentini.

La fotogallery delle testedialkol con le bellissime modelle del motorshow

le modelle testedialkol
le modelle testedialkol
le modelle testedialkol
le modelle testedialkol
le modelle testedialkol
le modelle testedialkol

Articoli dell’evento

“Testa di alkol” al Motorshow. Imparare a divertirsi in modo consapevole

servizio della Nazione sulletestedialkol e sulla campagna di sensibilizzazione per il bere e del movimento sul bere responsabile.

Articolo uscito su libero il 6 Dicembre

articolo di Libero motorshow testedialkol

Il gioco con i testimonial di TestadiAlkol

Il Test-diAlkol che misura il tuo tasso di sobrietà

Il Gioco che abbiamo ideato per poter farvi conoscere i volti che ci sostengono .. sia quelli noti che quelli sconosciuti…anzi quelli sconosciuti ve li faremo conoscere solo se sarete in grado di riconoscere più volti noti nella schermata interna del gioco nel minor tempo possibile!

Diffondetelo e giocateci con i vostri amici e cercate di riconoscere tutte e facce che potete !

clicca in fondo all’immagine sull’angolo destro per “sfogliare” alla pagina interna con i volti dei nostri testimonial<



clicca qua se non riesci a vedere il contenuto

Divertimento consapevole e…. ecosostenibile!

Per la nuova campagna di comunicazione degli studenti fiorentini l’etilometro diventa green

Nell’ambito delle iniziative Bevi con la Testa, Generazioni Contatti organizza una serata di divertimento consapevole martedi
5 luglio dalle 21 al parco della piscina di Bellariva (lungarno Aldo Moro 6).
La serata sarà l’occasione per presentare i green-etilometri: i nuovi
etilometri scelti dagli studenti fiorentini che sono smaltibili, come
molti tipi di etilometri, nei rifiuti normali (preferibilmente nella
plastica).
Venite a scoprire cosa si sono inventati i ragazzi per i nuovi packaging: la
personalizzazione degli etiltester ruoterà su varie tematiche sia sociali che di costume.

Per i ragazzi sono il modo per comunicare il loro pensiero
su quello che li circonda esprimendosi nel linguaggio che ritengono più
espressivo e naturale, un modo importante per capire il loro punto di
vista sul mondo.

Vi sveliamo i filoni d’interesse principale :

GreenCity/GreenLove/GreenMusic/HippyGreen/EcoGreen/NatureGreen

Con la conduzione di Marion Venturini e sotto la direzione artistica di Gaetano Gennai, si esibiranno 2 gruppi musicali: The Starline e Sunday Walk

Una serata all’insegna del divertimento consapevole e…. sostenibile!


serie etiltest CITY-GREEN

Sul tema di una città “verde” in ogni sua scelta ecologica

serie etiltest ECO-GREEN

…cambiare il mondo si può? Le energie alternative viste dai giovani studenti

serie etiltest HIPPIE-GREEN

Inneggianti alla “hippie generation”

serie etiltest LOVE-GREEN

sul tema dell’amore in ogni sua forma

serie etiltest MUSIC-GREEN

con le caricature dei gruppi musicali giovanili che sostengono il progetto

serie etiltest NATURE-GREEN

sul tema della natura vista con gli occhi dei giovani studenti fiorentini

I nostri testimonial che parlano di noi…e per noi!

Le testimonianze e le partecipazioni alle nostre iniziative dei volti famosi e personaggi noti che ci hanno sostenuto in questi anni, e continuano a farlo con entusiasmo e passione !

Qua sotto puoi vedere tutti i volti che abbiamo coinvolto nel nostro progetto. Riconoscili tutti sfogliando l’immagine cliccando gli angoli in basso alla vostra destra!

Sfoglia per vedere i volti dei nostri testimonial

Clicca nell’angolo in basso alla tua destra dell’immagine qui sotto per sfogliare le pagine proprio come se fosse un libro, per tornare indietro sfogliale nel senso opposto.


Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


Clicca qua se no riesci a visualizzare il contenuto

 

Nella pagina qua sotto un sacco di contenuti interessanti e divertenti con gli interventi dei nostri amici e testimonial famosi

Con gli europei alle porte, ecco a voi la nuova linea di magliette realizzate e pensate per gli Euro2012, così potremo tifare insieme il calcio AZZURRO con le magliette create dalle testedialkol……il quesito che poniamo a tutti quelli che incontreremo su nostro cammino verso gli Europei 2012 è: SEI AZZURRO O TESTADIALKOL ?
Cesare Pradelli il commissario tecnico della Nazionale di calcio Italiana sostiene la nostra divertente provocazione!
E allora…..Forza Azzurri e buon divertimento calcistico senza violenze e con il giusto mix di alcool, musica e divertimento.

Roberto Vecchioni dopo il CT della nazionale azzurra è stato il primo a indossarle insieme a noi e a sostenere i giocatori della nostra Nazionale. Ispirate al gioco del calcio e alla pazza gioia del tifo ( ma sempre sobrio ) vi presentiamo le nuove magliette, e vogliamo che più volti noti che incontriamo da qui alla fine del torneo le indossino e possiamo gridare tutti quanti Forza Azzurri !!!

 

Cesare Prandelli CT della Nazionale Italiana indossa la nuova maglia delle TestediAlkol per gli Europei 2012, anche vecchioni sosterrà le testedialkol azzurre

Se volete la maglietta per voi e per gli amici, scriveteci a info@testadialkol.it

Paolo Ruffini, Leonardo Fiaschi e Nuccio Vip si sono fatti coinvolgere dalle testediAlkol e dalle nelle nostre iniziative quasi conteporaneamente, quindi mi pareva carino presentarli insieme, nella stessa pagina.

Tutti e tre per adesso hanno avuto solo un apporccio leggero, ed una conoscenza abbastanza formale, ma siamo pronti acoinvolgerli in alcune delle idee che abbiamo in progetto, quindi ci sarà da divertirsi anche con loro, sempre con l’intento di comunicare il nostro credo: non fare la testadiAlkol, …bevi con la testa !

PAOLO RUFFINI

sito ufficiale

Paolo Stefano Ruffini (ma da sempre
Paolino)
nasce il 26 Novembre 1978 a Livorno: città che ama profondamente, in cui vive e dalla quale si allontana solo per esigenze lavorative.


3 cuori in affitto Paolo Ruffini

Impegnato con i successi a teatro, l’ultimo “tre cuori in affitto”, Paolo Ruffini sostiene le Testedialkol.
Il sul spirito livornese ci è stato d’aiuto anche per la promozione nelle scuole degli occhiali speciali che simulano il tasso alcolemico usati per la didattica con gli studenti più giovani, delle medie.
Ma Paolino non si ferma certamente qui…..sarà presto coinvolto in nuovi progetti TESTADIALKOL.

 

Ecco un video di Paolino nella presentazione degli okkiali che simulano l’effetto dell’alcol

NUCCIO VIP

sito ufficiale video nuccio vip + leo fiaschiguarda il video

Ciao sono Nuccio Vip, ma tanto mi conosciete di già, sono troooooppo famoso! Io conosco tutti i personaggi famosi della televisione, mi piace i realiti e vorrei partecipare. Quando ero piccolo mia madre mi metteva davanti la televisione e mi lasciava là per ore, io seguivo tutti i programmi e telenovellas, tipo santieri, biutiful, ballas, poi mi vedevo tutti i cartoni e i film d’azione come rambo e sterminator e tanto mi
piaceva anche bad spenser però mai ho visto il telegiornali perchè mamma non lo guardava mai e così potevamo vedere i quiz e giocare con la televisione in diretta.

In alto un link ad un video favoloso dove NUCCIO VIP assalta dei personaggi famosi che sono imitati da Leo Fiaschi

LEONARDO FIASCHI

sito ufficiale

Leonardo Fiaschi e’ un imitatore cantante cabarettista, nasce a Livorno il 17 Maggio 1985 a Livorno, e’ giovane malgrado dimostri piu anni di Rita Levi Montalcini.
E’ Pazzo, rompiscatole, sognatore, volubile, ipocondriaco, ama la fantasia dei bambini, I cani, soffre di memoria a breve termine, non ha l’I Phone ( ma ora possiede un IPAD) conferma di aver visto 27 volte Jonny Stecchino e di volersi sposare in slip.
Dopo aver parlato con Jim Carrey (in un sogno) e aver adorato Alfredo Papa disse : “da Grande voglio fare l’imitatore”, ed un’infanzia passata ad imitare amici, professori e parenti, decide di cominciare ad imitare personaggi del mondo dello spettacolo.
oggi è la TESTADIALKOL più poliedrica del progetto BEVI CON LA TESTA ed ha dato la voce ai dialetti del brano musicale in preparazione per l’estate 2012

leofiaschi

 

Il Conte Galè tra le testedialkol

Il Conte Galè veejay di RTL 102.5 sostiene TestadiAlkol e insegna agli studenti fiorentini come comunicare

Gabriele Galeotti è il personaggio del “nobile fiorentino” che affianca Amadeus alla conduzione di “Miseria e Nobiltà”, la nota trasmissione di RTL 102.5  in onda dal lunedi al venerdi all’ora di pranzo.

Abbiamo intervistato il Conte Galè in collegamento Skype ed il “nobiluomo”  ci ha dato le dritte per sviluppare la campagna di comunicazione 2012 di TestadiAlkol.

Tra i tanti consigli, quello che più ha colpito i ragazzi: “fate molta attenzione a cosa si vuol dire e cosa realmente “passa”, attraverso il messaggio audio-video o grafico della comunicazione realizzata”.

Una regola davvero preziosa, sapranno i nostri ragazzi farne tesoro?

Ai posteri l’ardua sentenza…

guarda il video del Conte Galè

Natalino Balasso è uno di noi !

Il nostro motto rassomiglia molto a quello di Natalino: NON FAR LA
TESTADIALKOL…DIVERTITI PIU’ DI TESTA, AMICI, AMORE, MUSICA E
SESSO….! Divertimento consapevole per un futuro senza estreme
proibizioni e senza puntare per forza il dito contro qualcuno
qualcosa…. siamo noi i colpevoli di tutto cio’! Siamo noi che dobbiamo
darci una mossa e far terra bruciata attorno alla ciucca patologica che
ossessiona molti, dal lunedi alla domenica, isole comprese!
NATALINO UNO DI NOI, grazie da tutto lo staff delle testinedialkol

guarda il video qua sotto

Platinette intervista Matteo Lucherini durante la tramissione radiofonica “Platinissima” su Radio Deejay

Intervista a Cristiano Militello


Andrea Agresti delle “Iene” intervistato a RADIO BLU, col presidente Matteo Lucherini


Rocco Siffredi testimonial di TestediAlkol


Massimo Ceccherini con noi a Roma all’Università “La Sapienza”, con una uscita delle sue …


Gaetano Gennai in un intervento molto simpatico ed efficace all’Università di Roma



radio yang