Rss

  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • google

TestadiAlkol

Festa della Donna:beviamo con la testa o diventiamo Testedialkol!

affermano le studentesse che partecipano al progetto BEVI CON LA TESTA

Vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della guida in stato di alterazione alcolica: l’universo femminile puo’  e deve fare qualcosa per cambiare le abitudini di tutti, giovani e adulti, donne e uomini !

“L’8 marzo 2012 distribuiremo, dopocena, nei locali del centro di Firenze gli alcol-test realizzati appositamente dalla Onlus Generazioni Contatti” – afferma il Presidente Matteo Lucherini – alcoltest monouso semplici da usare e personalizzati per l’occasione dalle studentesse, per ricordare a tutti che: “bere consapevolmente per continuare a divertirsi anche il giorno successivo, senza rischi per se stessi  e gli altri”.

Prendiamo spunto da Stefano Guarnieri, padre di un giovane ucciso sulla strada, che ha scritto un articolo che deve farci riflettere: “l’80% degli incidenti stradali è causata da guidatori maschi.

I comportamenti che portano alla mancanza di sicurezza sulle strade italiane sono quelli tipici dello stereotipo machista !
Non è un caso che i Paesi in cui c’è maggior sicurezza siano quelli dove le donne ricoprono piu’ di frequente ruoli di leadership nella societa’, a tutti i livelli. Questo bilancia naturalmente il machismo introducendo dinamiche diverse nei gruppi di comando e crea modelli nei quali i giovani si possono identificare evitando appunto l’equazione macho-leader.

Le donne devono prendere piu’ coraggio nel contrastare i comportamenti sbagliati degli uomini ( figli, padri, fratelli e mariti ) esercitando la loro influenza e rendendoli consapevoli che quel modo di agire sbagliato creare soltanto distruzione “.
Siamo anche consapevoli che in Italia le statistiche in tema di abuso di sostanze alcoliche parlano di un’escalation impressionante da parte delle donne. L’incremento nel numero delle consumatrici non riguarda solo le giovani generazioni ma coinvolge anche generazioni di donne più mature e anziane che non hanno ricevuto un’educazione formale su come consumare gli alcolici, su come evitare gli abusi.

“Da qui la voglia delle studentesse fiorentine di partecipare, coinvolgendo sia uomini che donne, al progetto BEVI CON LA TESTA che parte da Firenze nel 2009 e – ricorda Matteo Lucherini – “attraverso il web e le iniziative sul territorio, si sta diffondendo fuori dai confini regionali”.

CAMBIARE ABITUDINI PASSA ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE ALLA CONSAPEVOLEZZA ED IL RUOLO DELLE DONNE DEV’ESSERE STRATEGICO.

 

festa della donna - la donna italiana

Comments are closed.