Rss

  • facebook
  • twitter
  • youtube
  • google

TestadiAlkol

L’alcol? Roba da poppanti!

Ovviamente la mia è una provocazione, l’alcol comunque spesso è un rifugio per dimenticare (momentaneamente) i propri problemi, un succedaneo dei metodi infantili di risolvere le frustrazioni: semplicemente ignorandole. Anche l’artista Anna Utopia Giordano per sensibilizzare contro l’abuso d’alcool ha creato le POP bottles: bottiglie di alcolici formato biberon: famose bottiglie cult trasformate in biberon con nomi che richiamano i giochi dell’infanzia. Un unico monito: l’alcol non è un gioco, fate attenzione a cosa bevono i vostri figli! Speriamo che non sia un'”Utopia !”

Articolo dell’artista Anna Utopia Giordano

Nessun intento commerciale nel progetto di Anna Utopia Giordano, l’artista italiana che con il progetto POPbottles ha provocatoriamente camuffato le celebri bottiglie di alcolici in biberon, sostituendo i nomi delle etichette con altrettanti nomi provenienti dal mondo dell’infanzia: così Absolute vodka diventa Barbie, come Martini lascia il posto a Marvel e Jack Daniel’s a Fisher Price, ma solo per citarne alcuni.

Oltre a voler richiamare l’attenzione dei genitori, invitandoli a non abbandonare i propri figli tra giocattoli e videogames, obiettivo della serie è quello di sensibilizzare contro l’abuso di alcool da parte dei giovanissimi e delle donne in gravidanza.

Strong ma efficace, non trovate? … giudicate voi

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

alcoholicPOPbottles

Comments are closed.