In questa difficile estate godiamoci le piccole grandi cose della Vita, una bistecca alla fiorentina ed un bicchiere di Chianti.
Non facciamo le Testedialkol e se abbiamo esagerato non guidiamo, neanche la bici. Perché il vero “sballo” è la vita stessa!

Dario Cecchini l’unico macellaio al mondo che fece il funerale alla “Fiorentina con l’osso” durante l’emergenza sanitaria della cosiddetta “mucca pazza”, apponendo una lapide fuori dalla bottega di Panzano, ci suggerisce il suo motto per star bene a tavola.
“Oggi più che mai abbiamo bisogno, per far fronte alle difficoltà che stiamo attraversando, di cose belle e buone ed il cibo italiano è una di queste. Grazie agli studenti del progetto nazionale Bevi con la Testa – afferma Dario da dentro la sua cella frigorifera colma di meravigliosi tagli di Fiorentina – per ricordare cosa è giusto e cosa è pericoloso per la salute di tutti noi, giovani e adulti”.