Tartare di salmone
Tartare di salmone: istruzioni, difficoltà, ingredienti

La tartare di salmone è un piatto che affonda le sue radici nella tradizione culinaria francese ed è diventato, negli anni, un grande classico della cucina internazionale. La sua origine risale al XVIII secolo, quando i cuochi francesi cominciarono ad apprezzare il pesce crudo, abbinandolo a diverse salse e condimenti. Ma è solo negli ultimi decenni che questa prelibatezza è diventata famosa in tutto il mondo, grazie alla sua freschezza, alla sua delicatezza e alla sua incredibile versatilità. La tartare di salmone è un piatto che conquista per il suo sapore raffinato e per la sua impeccabile presentazione. La sua consistenza morbida e vellutata si sposa perfettamente con l’acidità dei limoni e con l’aromaticità delle erbe fresche. E se si vuole un tocco di originalità, è possibile aggiungere un pizzico di peperoncino per un contrasto di sapori irresistibile. La tartare di salmone è perfetta per un pranzo leggero e salutare, ma può anche trasformarsi in una vera e propria opera d’arte culinaria, grazie alla sua capacità di adattarsi a diverse presentazioni: dalle semplici tartine agli eleganti bicchieri di vetro, passando per le forme più fantasiose. Insomma, la tartare di salmone è un piatto che non smetterà mai di sorprendere e appassionare i palati di tutti gli amanti della buona cucina.

Tartare di salmone: ricetta

La ricetta della tartare di salmone richiede pochi ingredienti di qualità. Per prepararla, avrai bisogno di:

– 200g di salmone fresco senza pelle e tagliato a dadini piccoli
– Succo di 1 limone
– 1 cucchiaio di olio d’oliva extra vergine
– 1 cucchiaino di senape di Digione
– 1 cucchiaino di capperi tritati
– 1 cipollotto tritato finemente
– Un pizzico di sale e pepe nero
– Erbe fresche tritate (prezzemolo, aneto o erba cipollina) per guarnire

Per preparare la tartare di salmone, inizia mettendo i dadini di salmone in una ciotola. Aggiungi il succo di limone, l’olio d’oliva, la senape di Digione, i capperi tritati e il cipollotto. Mescola delicatamente il tutto, assicurandoti che il salmone sia ben ricoperto dalla marinata. Aggiusta di sale e pepe a tuo gusto.

Lascia marinare il salmone in frigorifero per almeno 30 minuti o fino a un’ora, in modo che i sapori si amalgamino. Durante questo tempo, puoi preparare l’accompagnamento a tuo piacimento, come crostini di pane tostato o insalata fresca.

Quando sei pronto per servire, prendi la tartare di salmone dal frigorifero e distribuiscila nei piatti o nei bicchieri di presentazione. Guarnisci con le erbe fresche tritate, come prezzemolo, aneto o erba cipollina, per un tocco di freschezza e colore. Servi immediatamente e goditi questa prelibatezza fresca e saporita!

Nota: assicurati di utilizzare ingredienti freschi e di qualità per ottenere una tartare di salmone deliziosa e sicura da consumare cruda.

Abbinamenti

La tartare di salmone è un piatto molto versatile e si abbina bene a diversi ingredienti e bevande. Per quanto riguarda gli abbinamenti con altri cibi, la tartare di salmone si sposa ottimamente con ingredienti freschi e croccanti come cetrioli, avocado, finocchi e carote. Puoi anche arricchirla con l’aggiunta di agrumi, come arance o pompelmi, che donano un tocco di dolcezza e acidità. Inoltre, puoi servire la tartare di salmone su crostini di pane tostato o su una base di insalata fresca per un contrasto di consistenze.

Per quanto riguarda le bevande, la tartare di salmone si sposa bene con vini bianchi secchi e freschi, come un Sauvignon Blanc o un Chardonnay non troppo legnoso. Questi vini completano la freschezza del salmone e ne esaltano i sapori. Se preferisci una bevanda analcolica, puoi optare per un tè verde freddo o una limonata fatta in casa, che donano un tocco di acidità e freschezza.

Inoltre, la tartare di salmone si abbina bene anche con bevande alcoliche come il gin tonic o il vodka tonic, che grazie alla loro componente aromatica e alla freschezza della soda, si sposano bene con i sapori delicati del salmone crudo.

In conclusione, la tartare di salmone si presta ad abbinamenti sia con ingredienti freschi e croccanti, sia con bevande come vini bianchi secchi, tè verde freddo o cocktail come gin tonic o vodka tonic. Scegli gli abbinamenti che più ti piacciono e crea la tua combinazione perfetta per gustare al meglio questa deliziosa specialità.

Idee e Varianti

Ci sono tantissime varianti della ricetta della tartare di salmone che puoi provare per un tocco di originalità. Ecco alcune idee per rendere questa prelibatezza ancora più gustosa:

1. Tartare di salmone agli agrumi: aggiungi al salmone marinato dei pezzetti di arancia o pompelmo per un tocco di dolcezza e acidità.

2. Tartare di salmone avocado: aggiungi pezzetti di avocado al salmone per una consistenza cremosa e un sapore leggermente burroso.

3. Tartare di salmone alle erbe: aggiungi un mix di erbe fresche, come prezzemolo, aneto o erba cipollina, al salmone per un tocco di freschezza e aroma.

4. Tartare di salmone con salsa di avocado: prepara una salsa di avocado cremosa e aggiungila al salmone marinato per un sapore ricco e avvolgente.

5. Tartare di salmone con cetrioli: aggiungi pezzetti di cetriolo fresco al salmone per una nota croccante e fresca.

6. Tartare di salmone con mango: aggiungi pezzetti di mango dolce al salmone per un tocco tropicale e una combinazione di sapori dolci e salati.

7. Tartare di salmone con zenzero e peperoncino: aggiungi un po’ di zenzero fresco grattugiato e peperoncino tritato per un tocco di piccantezza e un sapore più speziato.

Queste sono solo alcune idee, ma puoi lasciarti ispirare e creare la tua variante personale della tartare di salmone. Sperimenta con gli ingredienti che preferisci e divertiti a scoprire nuovi abbinamenti di sapori e consistenze.

Di Filippo